Archeologia, nave punica Marsala, lieve distorsione legno - QdS

Archeologia, nave punica Marsala, lieve distorsione legno

Web-al

Archeologia, nave punica Marsala, lieve distorsione legno

Web-al |
lunedì 25 Ottobre 2021 - 11:24

Una distorsione del legno di 176 millimetri rispetto alle analisi originarie e l’esigenza di una nuova struttura portante in acciaio per sorreggere i resti del prezioso reperto. È quanto è emerso dai risultati del progetto di studi sullo stato di conservazione della nave punica di Marsala, promosso nel 2018 dall’archeologa Rossella Giglio, per conto della Soprintendenza di Trapani, e finanziato dalla Honor Frost Foundation. Lo studio è stato realizzato nel 2018-2019 dal Centre Camille Jullian, Aix-Marseille Université, Cnrs, Ministère de la Culture et de la Communication, il Laboratorio Arc-Nucléart di Grenoble, con il Museo Lilibeo e la Soprintendenza di Trapani e i cui risultati sono stati ora resi pubblici.

L’ultima indagine sulla nave punica fu realizzata nel 1999 dall’Istituto nazionale danese, allora diretto da Ole Crumlin Pedersen e Paul Jansen incaricati dalla stessa Giglio in relazione alla stabilizzazione dei legni antichi in rapporto alla nuova climatizzazione. “Grazie all’impegno della Fondazione Frost, oggi guidata da Alison Cathie, ci siamo potuti confrontare per ampliare la conoscenza sullo stato di conservazione dei legni della nave punica e riflettere sui problemi della tutela, conservazione ed esposizione dello scafo”, ha detto Rossella Giglio.

Per la Fondazione britannica si tratta un ulteriore passo nel percorso d’interesse verso la nave punica. Fu l’archeologa britannica Honor Frost, infatti, a guidare lo scavo, il restauro e la musealizzazione della nave. Dopo la sua morte, avvenuta nel 2010, la sala che accoglie la nave punica è stata dedicata proprio alla Frost. (ANSA).

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684