Strage in Belgio, due agrigentini a bordo dell'auto che ha investito le 7 vittime - QdS

Strage in Belgio, due agrigentini a bordo dell’auto che ha investito le 7 vittime

web-pv

Strage in Belgio, due agrigentini a bordo dell’auto che ha investito le 7 vittime

web-pv |
lunedì 21 Marzo 2022 - 08:28

Due cugini di Comitini a bordo della Bmw che ieri ha travolto la folla a La Louviere durante i festeggiamenti del carnevale, si indaga sulle cause della strage

A provocare la strage di La Louviere, in Belgio, in cui sono morte 7 persone, è stata un’auto con a bordo due uomini originari dell’Agrigentino. Si tratta di Paolo Falzone, 34 anni, e Nino Falzone, 32 anni, due cugini di Comitini ma nati in Belgio e da tempo residenti nella città che ospita una comunità di aragonesi. Alla guida della vettura, una Bmw serie 5 nera, c’era Paolo Falzone e accanto a lui il cugino Nino. L’auto ha travolto la folla durante i festeggiamenti del carnevale di Strepy-Bracquegnies nel Belgio vallone

Giallo sull’incidente

Sette i morti e 27 i feriti, con le vittime hanno cognomi che evocano origini italiane: Fredric D’Andrea, Fred Cicero, Laure Gara, Mario Cascarano, Micaela e Salvatore Imperiale. Ancora mistero sulle cause dell’incidente, i due cugini sono in stato di fermo e al conducente sono stati effettuati i test tossicologici. “Allo stato attuale delle indagini, la pista terroristica non è privilegiata”, ha affermato il sostituto procuratore di Mons Damien Verheyen, aggiungendo solo che non è neppure chiaro se sia stato un gesto volontario o meno e che ci sarà un’inchiesta per omicidio.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001