Catania Film Fest, edizione di successo nonostante il Covid - QdS

Catania Film Fest, edizione di successo nonostante il Covid

web-dr

Catania Film Fest, edizione di successo nonostante il Covid

web-dr |
mercoledì 06 Gennaio 2021 - 14:31

Intervista esclusiva a Cateno Piazza, direttore artistico del festival cinematografico etneo da poco conclusosi. Già si pensa all'edizione del 2021.

In un anno particolarmente difficile per
ogni tipo di evento culturale, il Catania Film Fest è riuscito – nonostante
tutto – a superare ogni ostacolo e ad avere la sua nona edizione. Inizialmente
rinviato causa restrizioni legate all’emergenza Covid, il Festival alla fine ha
preso vita, grazie allo spirito di iniziativa e alla determinazione del
Presidente dell’Associazione Culturale “Alfiere Productions” Daniele Urciolo
e alla direzione artistica che hanno voluto portare a compimento anche nel 2020
il progetto iniziato ormai quasi dieci anni fa.

Conclusosi il 30 dicembre, dopo quattro
giorni di proiezioni e incontri, il Festival è “rinato” grazie ad un’edizione
tutta digitale, supportata dal noto portale cinematografico MyMovies.it,
oltre che dai social dell’evento. A vincere il premio “Miglior Film Europeo
Indipendente” è stata la pellicola finlandese “One half of me” del
regista Tuukka Temonen, mentre il “Miglior Cortometraggio Europeo” è
andato a “Beyond Words (Au-delà des mots)” di Thomas Guttierrez,
evidenziando così la natura sempre più internazionale del Festival etneo. La
categoria dedicata alle produzioni siciliane è stata vinta dal corto
“Freunde”
diretto da Lavinia Zammataro e Vladimir Di Prima.

Cateno Piazza

Un Festival che è riuscito a tenere
incollati allo schermo tantissimi appassionati di cinema siciliani e non, e che
ha visto premiati – virtualmente – anche il regista Gabriele Salvatores
(“Gold Elephant World 2020” alla Carriera) e l’attrice catanese Miriam Leone
(“Premio Speciale 2020” per la sua interpretazione nel film “A cup of coffee
with Marilyn”). Abbiamo sentito in esclusiva per il Quotidiano di Sicilia il
fondatore e co-direttore artistico del Festival Cateno Piazza, che ci ha
parlato di questa edizione e di quello che sarà il futuro di questo progetto.

Dopo
lo slittamento, finalmente il Catania Film Fest ha potuto realizzarsi anche
nell’anno del Covid. Quali sono state le maggiori difficoltà che avete
incontrato per questa edizione così particolare?

“Le
difficoltà sono state ovviamente di natura organizzativa e logistica anche
perché la direzione artistica aveva già selezionato le opere in concorso ma
abbiamo dovuto lavorare da casa in modalità smart working, abbiamo dovuto
comunicare con chat di gruppo su whatsapp, abbiamo intervistato i nostri ospiti
attraverso le varie piattaforme online e abbiamo dovuto realizzare il nostro
film festival online su MYmovies.it.”

Da sinistra: Daniele Urciolo, Salvo Pogliese, Cateno Piazza

Come è cambiato, in questi anni, il Festival?

“Il
Festival non è cambiato ma è maturato. Abbiamo rafforzato la nostra identità.
Il Catania Film Fest oggi è riconosciuto come un Festival di cinema indipendente
a livello internazionale dove cerchiamo di dare voce alle opere di qualità che
a volte non trovano spazio nella grande distribuzione. Anche opere in lingua
originale, quindi provenienti da ogni Paese. Ad esempio, l’anno scorso vinse un
film olandese mentre quest’anno ha vinto un film finlandese”.

Un evento che sin da subito ha attirato e fatto avvicinare
tanti catanesi al mondo del cinema. Quali sono stati i feedback del pubblico
catanese?

“Il
festival è giunto alla nona edizione e abbiamo sempre avuto uno zoccolo duro di
followers” catanesi, anche perché i
catanesi amano il cinema e poi grazie anche a varie iniziative che organizziamo
prima del festival, come la rassegna “Lunedì al cinema”, il cineturismo e
progetti speciali per le scuole. Negli anni abbiamo ampliato il nostro pubblico
avvicinandoci ai giovani, collaborando con l’Università, permettendo agli
studenti di partecipare e di avere dei benefits
anche di natura accademica riconoscendo loro dei crediti formativi in caso
di partecipazione attiva al festival. Oggi vogliamo che il festival sia di
tutta Catania e stiamo già pensando ad una decima edizione straordinaria”.

Nel programmare l’edizione del 2020, avevate già
organizzato incontri con personalità che, causa emergenza Covid, non si sono potuti
tenere?

“Beh
si, l’anno scorso avevamo pensato di inaugurare il festival in grande stile con
una serata spettacolo al Teatro Metropolitan con performers come Roy Paci e
altri artisti. Purtroppo per colpa del Covid non è stato possibile realizzarla
ma al contempo su MYmovie.it e sui nostri canali social abbiamo “ospitato”
artisti importanti come il premio Oscar Gabriele Salvatores, l’attrice Miriam
Leone e tanti altri che hanno partecipato seppur non fisicamente a questa
edizione appena conclusa”.

Qual è il suo giudizio complessivo sul Festival di
quest’anno?

“Considerando
che tutti i festival si sono svolti in modalità online e considerando le nostre
risorse abbiamo presentato un’offerta di qualità ben al di sopra delle nostre
aspettative. Il pubblico ha interagito e ha seguito la nostra programmazione di
4 giorni pieni. Il pubblico ha potuto inoltre apprezzare il nostro catalogo di
film in lingua originale e le interviste realizzate dai nostri conduttori
ufficiali ai registi come un vero incontro dell’ospite con il pubblico. Il
tutto è stato realizzato con un montaggio e una grafica personalizzata del
Catania Film Fest”.

Quali sono invece i programmi per il Festival del 2021?
Avete già iniziato a pensare all’organizzazione? Si terrà nei primi mesi del
nuovo anno, come per le edizioni passate, o rimarrà fissato a dicembre?

“L’idea
è quella di valorizzare sia le opere in concorso sia la città di Catania
ponendo in essere una partnership ancora più forte con la città, mostrando
luoghi che ci invidiano in tutto il mondo, realizzando una grande attività di cineturismo perché il festival fa anche
questo, serve a contribuire alla promozione della nostra città in tutto il
mondo. A tal proposito devo ringraziare il mio socio nonché Presidente del
Catania Film Fest Daniele Urciuolo e il Comune di Catania – nelle figure del
sindaco Salvo Pogliese e dell’Assessore Barbara Mirabella – per la
collaborazione. Non posso anticipare nulla sulla prossima edizione ma posso
dire che si svolgerà in inverno e che sarà una grande festa, che aspettiamo da
dieci anni e che ci meritiamo tutti quanti noi, catanesi e non solo”.

Alessio Nicotra

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001