Catania, via di Sangiuliano pedonale e coprifuoco contro il degrado - QdS

Catania, via di Sangiuliano pedonale e coprifuoco contro il degrado

Melania Tanteri

Catania, via di Sangiuliano pedonale e coprifuoco contro il degrado

mercoledì 30 Novembre 2022 - 09:44

Il Comune mette ordine a una zona diventata ormai invivibile tra auto in sosta selvaggia e maleducazione. Alcuni commercianti protestano, esultano invece i residenti sull’orlo dell’esasperazione

CATANIA – Chiusura tassativa dei locali del centro storico che somministrano bevande e generi alimentari alle due di notte. Continua il giro di vite del Comune di Catania per quanto riguarda i luoghi della movida etnea, il centro storico in particolare e le strade intorno il teatro Massimo Bellini nello specifico.

Chiusura dei locali alle 2 del mattino

Il commissario straordinario, Federico Portoghese, ha infatti emesso lo scorso 27 novembre un’ordinanza urgente con la quale impone la chiusura dei locali alle 2 del mattino. Questo fino a marzo. Una necessità, come si legge nel provvedimento “in relazione all’urgente necessità di interventi volti a superare situazioni di grave incuria o degrado del territorio, dell’ambiente e del patrimonio culturale o di pregiudizio del decoro e della vivibilità urbana, con particolare riferimento alle esigenze di tutela della tranquillità e del riposo dei residenti, anche intervenendo in materia di orari di vendita, anche per asporto, e di somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche”.

Decisione presa dopo incontro con i residenti

La decisione è stata presa dopo l’incontro con i residenti dello scorso 10 novembre e nella consapevolezza che “nelle ore notturne – si legge ancora nell’ordinanza – nelle vie e nelle piazze della città, ed in particolar modo in quelle che ricadono nel centro storico, confluiscono in particolar modo giovani provenienti anche dall’Hinterland catanese che danno vita episodi di disordinata convivenza sociale, mettendo a rischio la sicurezza e l’incolumità alla salute, e la quiete pubblica. Una situazione che i residenti lamentano da anni, denunciando anche “episodi di disordine e di inottemperanza alle regole”.

Un tratto di via di Sangiuliano pedonale in via sperimentale

Il provvedimento si somma a quello preso per la via di Sangiuliano, tra le strade più problematiche nelle sere dei fine settimana. “Per contribuire al rispetto e al mantenimento dell’ordine pubblico nel centro storico, cuore della movida nei fine settimana – recita la nota stampa – l’amministrazione comunale, coerentemente alle ultime determinazioni assunte dal comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica e dal tavolo tecnico operativo interforze, ha disposto un allargamento dell’area pedonale a un tratto di via Antonino di Sangiuliano e strade limitrofe, in via sperimentale nei giorni di sabato 26 novembre e nei successivi 3 e 10 dicembre 2022.

Le proteste dei ristoratori

Una decisione che ha suscitato le proteste dell’associazione Mio Italia i cui rappresentanti hanno protestato animatamente lunedì sera in occasione della seduta di consiglio comunale. I ristoratori di questa categoria infatti ritengono dannoso il provvedimento. “Tutti i ristoranti di quel tratto e delle vaste aree adiacenti subiranno – senza alcun dubbio – un drastico calo della clientela – sostiene Roberto Tudisco, rappresentante dell’associazione che lamenta il mancato coinvolgimento degli esercenti. Di fatto, questo provvedimento renderà questa grande porzione di centro storico praticamente inaccessibile e irraggiungibile dal momento che non ci sono aree parcheggio limitrofe. Senza parcheggi e senza valide ragioni – conclude – si sta ulteriormente vessando una categoria che dal Covid in poi sembra vivere un interminabile incubo”.

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001