Confindustria Sicilia: "La sede del Ministero del Sud sia nel Mezzogiorno" - QdS

Confindustria Sicilia: “La sede del Ministero del Sud sia nel Mezzogiorno”

web-la

Confindustria Sicilia: “La sede del Ministero del Sud sia nel Mezzogiorno”

web-la |
sabato 17 Settembre 2022 - 13:33

Secondo Albanese, il Sud è il baricentro per le dinamiche di sviluppo vero. "Coesione non può essere un nome, deve essere un fatto"

Il Sud è strategico per l’Italia dal punto di vista geografico, geopolitico ed economico. E la sede deve essere insediata al Sud: Palermo, Napoli, Cagliari, Bari o comunque uno dei capoluoghi delle otto regioni del Mezzogiorno d’Italia».

Le parole di Albanese

Lo dice il presidente di Confindustria Sicilia, Alessandro Albanese, che aggiunge: «il nostro Paese ha
bisogno di unità perché l’Italia è come una catena, forte quanto il suo anello più debole. Il principio di coesione deve trovare una rapida applicazione nei nostri territori e deve avere una immediata ricaduta nelle nostre realtà produttive».

Secondo Albanese, il Sud è il baricentro per le dinamiche di sviluppo vero. «Coesione non può essere un nome, deve essere un fatto. Per andare da Palermo a Reggio Calabria bisogna prendere due aerei e fare scalo a Roma. Questo – che è solo un esempio, dice il presidente di Confindustria Sicilia – indebolisce tutto il sistema Paese. Perché con queste fragilità ataviche l’Italia arretra di fronte alle potenze straniere. Tutto questo in un momento in cui dovremmo cercare maggiore autonomia e solidità sulle fonti energetiche, sulla trasformazione ambientale, sulle tappe mediterranee delle rotte internazionali dello sviluppo», conclude Albanese.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001