Coronavirus, i riders di SocialFood minacciano sciopero - QdS

Coronavirus, i riders di SocialFood minacciano sciopero

redazione web

Coronavirus, i riders di SocialFood minacciano sciopero

lunedì 27 Aprile 2020 - 00:01

La piattaforma di consegne a domicilio palermitana rischia il blocco perché gli oltre centocinquanta fattorini vorrebbero che si pagasse con carte di credito per evitare i contanti, ritenuti una forma di esposizione al contagio

I riders di SocialFood, la piattaforma di consegne a domicilio palermitana che conta oltre 150 riders e centinaia di consegne giornaliere, sono da ieri pomeriggio in stato di agitazione, pronti a incrociare le braccia per il primo sciopero della categoria a Palermo.

“Il 13 marzo abbiamo inviato una lettera alla direzione – dichiarano Fabio Pace e Leandro Spilla fattorini di SocialFood – con cui, tra gli altri suggerimenti, chiedevamo la soppressione o, quantomeno, l’invito ai clienti a preferire la modalità di pagamento con carta in sostituzione di quella in contanti, ritenuta una forma di minore di esposizione al contagio; l’autorizzazione dei driver a richiedere al cliente il ritiro della consegna nell’androne del condominio”.

“La richiesta è stata prima accolta poi è stata ritirata unilateralmente quando è stato introdotto il protocollo di consegna contact less di cui i driver hanno avuto conoscenza tramite la pagina Facebook dell’azienda. Nonostante i driver di SocialFood hanno continuato ad espletare le proprie mansioni, perlomeno fino ad oggi”.

“Chiediamo un incontro urgente a Giovanni Imburgia, amministratore di SocialFood e vicepresidente nazionale di AssoDelivery (associazione che rappresenta le piattaforme) – dichiara Andrea Gattuso, Segretario Generale di Nidil-Cgil Palermo – per far rispettare le norme di sicurezza Covid-19”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684