Covid, l'Oms avverte: "Rimane una malattia letale" - QdS

Covid, l’Oms avverte: “Rimane una malattia letale”

Web-al

Covid, l’Oms avverte: “Rimane una malattia letale”

Web-al |
martedì 15 Febbraio 2022 - 13:40

L'ufficio europeo dell'Organizzazione mondiale della sanità Oms ha chiesto uno sforzo maggiore per le vaccinazioni nell'Europa orientale, avvertendo che l'"onda" legata alla variante Omicron del Coronavirus sta avanzando

Il Covid “rimane una malattia letale”. L’ufficio europeo dell’Organizzazione mondiale della sanità Oms ha chiesto uno sforzo maggiore per le vaccinazioni nell’Europa orientale, avvertendo che l'”onda” legata alla variante Omicron del Coronavirus sta avanzando verso Est.

Casi Covid raddoppiati in sei paesi

Nelle ultime due settimane, i casi di Covid-19 sono più che raddoppiati in sei paesi (Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Georgia, Russia e Ucraina) nella parte orientale di quella che costituisce la regione europea per l’organizzazione, ha osservato Hans Kluge, Direttore Regionale dell’OMS.

L’onda Omicron avanza

Come previsto, l’onda Omicron sta avanzando verso est, dieci paesi nell’est hanno ora rilevato questa variante”, ha affermato Kluge in una nota. “In tutta la regione europea dell’OMS abbiamo registrato oltre 165 milioni di casi di COVID-19. Questa rimane una malattia mortale: 1,8 milioni di persone hanno perso la vita, 25.000 nell’ultima settimana. I sistemi sanitari sono messi a dura prova, anche perché i casi tra gli operatori sanitari stanno aumentando, passando da 30.000 alla fine dello scorso anno a 50.000 un mese dopo”.

La regione europea dell’OMS comprende 53 paesi, molti dei quali si trovano in Asia centrale.

“Chiedo ai governi, alle autorità sanitarie e ai partner pertinenti di esaminare le ragioni locali per una minore domanda e accettazione del vaccino e di sviluppare interventi su misura per aumentare urgentemente i tassi di vaccinazione, sulla base di dati specifici”, ha aggiunto Kluge.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001