Droga, Catania, cocaina e crack a domicilio, arresti - QdS

Droga, Catania, cocaina e crack a domicilio, arresti

redazione web

Droga, Catania, cocaina e crack a domicilio, arresti

mercoledì 20 Gennaio 2021 - 07:14

Nel quartiere San Cristoforo una piazza spaccio "a gestione familiare" fruttava oltre trecentomila euro al mese. Ordinanze per ventidue, dieci con reddito di cittadinanza TUTTI I NOMI DEI COINVOLTI

Una piazza di spaccio nello storico rione San Cristoforo che fruttava oltre trecentomila euro al mese, diecimila euro al giorno, è stata sgominata dai Carabinieri del comando provinciale di Catania che hanno eseguito un’ordinanza emessa dal Gip nei confronti di ventidue indagati.

Nell’ambito della stessa operazione, denominata Concordia, militari dell’Arma hanno disarticolato anche un gruppo specializzato nella vendita “a domicilio” di cocaina e crack che veniva consegnata ai clienti su ordinazione utilizzando dei pusher motorizzati.

A gestire la piazza di spaccio nella zona di via della Concordia era
Michele Balsamo di 56 anni, detenuto agli arresti domiciliari, che veniva aiutato dal suocero, Francesco Sapuppo, di 76 anni, e dalla propria moglie,
Angela Sapuppo, di 49 anni.

In un video girato dai Carabinieri si vede la donna con in braccio un bambino piccolo mentre aiuta il marito a raccogliere una busta contenente droga.

Tra gli indagati anche due tassisti che rivendevano la cocaina ai clienti di un locale notturno.

Dalle indagini è emersa la presenza di un altro gruppo, attivo nella zona della stazione ferroviaria, che vendeva la droga soltanto con la tecnica del domicilio, consegnando la cocaina a casa dei clienti o in posti con loro concordati.

Dieci degli indagati risultati percettori di reddito di cittadinanza saranno segnalati all’Inps per la sospensione del beneficio.

L’inchiesta della Dda si è conclusa in tempi brevi: l’informativa finale dei Carabinieri è stata depositata a fine maggio del 2020 e la richiesta cautelare è stata avanzata dalla Procura al Gip il mese successivo.

Dieci persone in carcere, sette ai domiciliari

Dieci persone in carcere, otto delle quali erano prima ai domiciliari, sette agli arresti domiciliari e cinque obblighi di dimora.

Questi i provvedimenti eseguiti dai Carabinieri di Catania in esecuzione dell’ordinanza cautelare emessa dal Gip, su richiesta della Dda.

Secondo quanto emerso dalle indagini, la piazza di spaccio all’incrocio tra via Cordai e di Via della Concordia era diretta da Balsamo, tra i destinatari, insieme con il suocero Sapuppo, di una misura di custodia cautelare in carcere.

Entrambi erano già agli arresti domiciliari.

La moglie di Balsamo, Angela Sapuppo, è stata posta ai domiciliari.

I due tassisti accusati di aver spacciato droga sono Eugenio Fariunella, di 50 anni, che è stato rinchiuso in carcere, e Agatino Carnazza, di sessanta.

Il traffico di cocaina e crack a domicilio con corrieri in moto sarebbe stato ideato ed organizzato da Mario Grillo, di 30 anni, già posto agli arresti domiciliari e adesso destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

In carcere sono stati condotti anche Carmelo e Alessandro Caltabiano, padre e figlio, rispettivamente di 53 e 27 anni, Orazio Fuselli, di 30, e Giancarlo Manfredi, di 29, Alessandro Motta, di 30, Massimo Raia, di 50.

Ai domiciliari sono stati posti Antonio Valentino Di Guardo, di 34 anni, Giuseppe Minutola, di 49, Carmelo Pandetta, di 34, Carmelo Basile, di 27, William Barbera, di 24.

Obbligo di dimora, infine, per Salvatore Caltabiano, di 23 anni, Antonino Fuselli, di 51, Francesco Munzone, di 32, Arturo Strano, di 29, e Vincenzo Testa, di 50.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684