Enna, accordo per sostenere l’imprenditoria femminile - QdS

Enna, accordo per sostenere l’imprenditoria femminile

redazione

Enna, accordo per sostenere l’imprenditoria femminile

Cetty D’Angelo  |
mercoledì 03 Agosto 2022 - 09:04

Stipulato un protocollo d’intesa tra il Comitato per l’imprenditoria femminile della Camera di Commercio di Palermo ed Enna e la banca Don Rizzo con l’obiettivo di favorire le quote rosa nelle imprese

ENNA – È stato stipulato un protocollo d’intesa tra il Comitato per l’imprenditoria femminile della Camera di Commercio di Palermo ed Enna e la Banca Don Rizzo Credito Cooperativo della Sicilia Occidentale. La Camera di Commercio di Palermo ed Enna, attraverso il Comitato per l’Imprenditoria Femminile, ha l’obiettivo di favorire la presenza femminile nel mondo imprenditoriale. A tale scopo il comitato ammette alle misure di sostegno, quali ad esempio il Fondo Impresa Femminile, i progetti di investimento di imprese femminili ritenuti più validi.

Protocollo stipulato con la Banca Don Rizzo

Il protocollo stipulato con la Banca Don Rizzo vuole favorire la realizzazione di tali piani di investimento presentati da lavoratrici o società prevalentemente composte da donne, che, già ammessi alle misure di sostegno, richiedano un ulteriore supporto finanziario. Secondo il protocollo d’intesa gli interventi da parte della banca potranno riguardare: anticipazioni sulla parte di finanziamento a fondo perduto previste dalle misure agevolative; finanziamenti alle imprese volti al reperimento dei mezzi per la copertura finanziaria dell’investimento.

Il Protocollo prevede che il Comitato per l’Imprenditoria Femminile segnali alla Banca le imprese richiedenti i finanziamenti che rientrino nel perimetro di competenza territoriale della Banca, definito nell’Allegato 1 del documento. La Banca contatterà le imprese interessate nel giro di 15 giorni. Il Protocollo d’Intesa ha validità di un anno, ma si rinnoverà automaticamente per lo stesso periodo, a meno che non sopraggiungano accordi differenti.

Sulla sottoscrizione del protocollo Angela Pisciotta, presidente del Comitato per l’Imprenditoria Femminile, si è così espressa: “Con la firma di questo accordo cerchiamo di dare supporto concreto alle donne che decidono di avviare un’impresa o che promuovono programmi di investimento in aziende già esistenti. Cerchiamo così di aiutare le imprenditrici ad utilizzare al meglio le risorse del Pnrr. Riteniamo che la collaborazione con la banca don Rizzo sia un tassello importante consentendo alle nostre imprenditrici di avere un canale preferenziale con l’istituto di credito che le assisterà nel reperimento dei mezzi finanziari per l’attuazione dei loro programmi di investimento”.

Il direttore generale della Banca Don Rizzo Antonio Pennisi ha aggiunto: “La banca Don Rizzo, nella sua vocazione di banca locale e mutualistica è assolutamente consapevole dell’importanza di favorire l’inclusione nel mondo del lavoro e dell’impresa della donna, nella convinzione che l’emancipazione femminile dalla sudditanza economica rappresenta ricchezza e fattore di sviluppo per la collettività. L’intesa stipulata con la Camera di Commercio non è frutto di un atteggiamento politically correct ma si colloca nel solco di una tradizione ultracentenaria di presenza sul territorio affiancando i soggetti ‘più svantaggiati’ consapevoli della ricchezza che ‘l’inclusione’ anche finanziaria di questi può rappresentare per lo sviluppo economico, sociale e culturale della collettività”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684