Expertise Re: “Gli immobili ad uso turistico-ricettivo sono un’ottima soluzione d’investimento, mercato in forte ripresa” - QdS

Expertise Re: “Gli immobili ad uso turistico-ricettivo sono un’ottima soluzione d’investimento, mercato in forte ripresa”

redazione

Expertise Re: “Gli immobili ad uso turistico-ricettivo sono un’ottima soluzione d’investimento, mercato in forte ripresa”

mercoledì 11 Agosto 2021 - 12:16

Il mercato degli immobili con finalità turistico-ricettive ha registrato negli ultimi anni una vera e propria crescita capillare

CATANIA – Il mercato degli immobili con finalità turistico-ricettive ha registrato negli ultimi anni fatta eccezione, come per gli altri comparti, per i mesi segnati dall’emergenza sanitaria, una vera e propria crescita capillare sul territorio nazionale e, nella fattispecie, in regioni a forte trazione turistica, si pensi ad esempio alla Sicilia e alla Calabria.

Va anzitutto specificato che tali immobili, al fine di essere adibiti ad attività ricettive, devono possedere caratteristiche tecniche e strutturali specifiche così come a livello urbanistico e catastale. In particolare, è necessario che essi dispongano di numerosi servizi quali spazi comuni, sale ristorazione, ma anche sale fitness e/o riunioni, camere servite di bagni privati, e molto altro ancora a seconda della categoria di mercato al quale si rivolgono. Un’offerta sempre più smart che serve a rispondere alle esigenze più disparate di tanti turisti che, dopo lo stop forzato causato dalla pandemia, hanno voglia di riprendere a viaggiare.

Il 2021 ha certamente rappresentato un anno di svolta per il turismo italiano, con il 93% dei nostri connazionali che ha scelto di trascorrere le vacanze estive nel Paese, secondo le stime di Federalberghi. Nel 75% dei casi le mete preferite rimangono le località balneari e, in cima alle classifiche, troviamo proprio la Sicilia e la Calabria che offrono il mix perfetto tra relax al mare, qualità del cibo e mete artistiche da visitare. Per quest’anno in Sicilia il comparto turistico-ricettivo siciliano attende dai 7 agli 11 milioni di turisti e a recuperare presenze (+20,2%) sono proprio le strutture alberghiere che, secondo Federalberghi, sono la prima scelta come soluzione d’alloggio per il 25,2% degli italiani.

La rimonta del settore, che si prevede possa tornare a pieno regime nella nostra Isola entro il 2023, rappresenta sicuramente un punto di forza per tutti coloro che vogliano approcciarsi ad un investimento immobiliare piuttosto redditivo. In moltissime città siciliane dalla forte attrattività turistica, come Catania e Palermo, sono presenti edifici e stabili ma anche immobili di vaste dimensioni e dal prestigio storico culturale che, seppur precedentemente adibiti ad uso abitativo o ad ufficio, con i giusti accorgimenti possono essere convertiti ad uso turistico-ricettivo.

Va però posta particolare attenzione nel percorso di investimento e vanno verificate con precisione tutte le caratteristiche tecniche e logistiche dell’immobile e/o stabile che si desidera acquistare per evitare di incorrere in investimenti sbagliati o non conciliabili con le proprie necessità.

Per tale ragione è opportuno rivolgersi a professionisti del settore, con una comprovata esperienza diretta sul campo come Expertise Re, agenzia immobiliare specializzata nella consulenza all’investitore istituzionale e privato, all’impresa, che opera in modo capillare sia in Sicilia che Calabria, che ha in carico la vendita e/o locazione di un prestigioso intero stabile, uso ufficio sito in via Guglielmo Oberdan 141, a Catania, noto come “Palazzo Lanzerotti”. Tale struttura rappresenta un esempio concreto di quanto finora descritto, in quanto si tratta di un edificio liberty di rilevanza storica che, proprio in virtù delle sue caratteristiche, ben si presta ad essere adibito anche a struttura turistica.

Allo stesso tempo, è possibile optare per un investimento che preveda la formula inversa rispetto a quella finora descritta, ovvero acquistare un immobile precedentemente adibito ad albergo per convertirlo in struttura residenziale.

È il caso della vendita che proprio l’agenzia Expertise Re ha concluso recentemente con successo, di un intero stabile sito a Siracusa, in viale Scala Greca. L’edificio, adibito ad albergo, dispone di superficie complessiva di ben 6.930 mq, oltre ad un’ampia area esterna di pertinenza. Tale operazione non fa altro che confermare, dunque, l’attuale trend positivo che si registra nella compravendita di immobili commerciali e rappresenta inoltre anche un’occasione di prestigio per il territorio e di impatto diretto sul mercato della zona, anche grazie alle imponenti ristrutturazioni previste per lo stesso.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684