Fase 2, Guido Bertolaso consulente della Regione siciliana - QdS

Fase 2, Guido Bertolaso consulente della Regione siciliana

redazione web

Fase 2, Guido Bertolaso consulente della Regione siciliana

sabato 30 Maggio 2020 - 00:24
Fase 2, Guido Bertolaso consulente della Regione siciliana

Ed è subito polemica: chiamato da Musumeci per occuparsi di "turismo-sicuro", ha suscitato una domanda del deputato Claudio Fava, "Avrà fatto la quarantena?". Le risposte piccate dell'assessore Razza e dello stesso ex capo della Protezione civile

Di ufficiale non c’è ancora nulla e già soffiano venti di polemica: è probabile che Guido Bertolaso presto si stabilirà per un po’ in Sicilia.

La circostanza è stata confermata da lui stesso, intervenuto ad “Arcadia”, evento organizzato dal quotidiano di destra il Secolo d’Italia.

Bertolaso ha spiegato di esser venuto in Sicilia per “studiare il modo migliore per consentire ai turisti di venire qui tranquilli e sicuri e ai siciliani di evitare di essere contaminati: darò una piccola mano a gestire questa situazione e ho rifiutato vitto alloggio preferendo starmene sulla mia barchetta facendo anche risparmiare qualche euro al contribuente siciliano”.

Top secret il ruolo, anche se si parla di una consulenza in stretto rapporto col governatore Nello Musumeci, che gli ha chiesto una mano: i due si stimano dai tempi dell’eruzione dell’Etna e del terremoto di Santa Venerina del 2002.

L’ex capo della Protezione civile potrebbe fare da super consigliere per la gestione della Fase 2 nell’isola, con particolare attenzione all’aspetto turistico e sanitario, su cui punta molto il governo per sostenere l’economia dell’isola.

L’invito da Musumeci, Bertolaso l’ha ricevuto il venti maggio (l’ha pubblicato sul proprio profilo Fb): una settimana dopo è sbarcato a Palermo, per un colloquio col presidente e l’assessore alla Salute, Ruggero Razza.

Doveva rimanere un incontro riservato, ma la fuga di notizie ha alimentato la curiosità, a tal punto da innescare anche una polemica.

Se Bertolaso è stato in Sicilia per motivi personali, ha osservato il presidente della Commissione regionale antimafia Claudio Fava, “come ogni cittadino che vuole entrare nel territorio regionale, avrebbe dovuto rispettare le stringenti disposizioni emanate dal presidente della Regione in merito alla quarantena obbligatoria”.

“Mi spiace che Fava abbia preso un abbaglio – è stata la piccata risposta dell’assessore Razza -, l’ordinanza specifica con chiarezza quali categorie di soggetti non sono sottoposti alla quarantena: tra questi rientrano coloro che si trovano in Sicilia per ragioni di lavoro. Per ora punto”.

Un po’ stizzita anche la risposta di Bertolaso: “In Italia se non si polemizza, non si riesce a dormire la notte: hanno perso l’occasione per star zitti”.

: è quanto ha detto Guido Bertolaso commentando le polemiche relative alla sua presenza in Sicilia, violando la quarantena obbligatoria imposta dalla Regione. Ma l’ex capo della Protezione Civile ha spiegato che è stato “invitato dal presidente della Regione con convocazione ufficiale per dare una mano” per l’emergenza Covid. Coloro che hanno fatto polemica “, ha concluso Bertolaso.

Ma Claudio Fava ha controreplicato: “Per gli amici le leggi si interpretano, diceva Giolitti e ora lo dicono anche Musumeci e il suo assessore Razza, costretto, per salvare la faccia, a smentire il suo stesso presidente”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684