Frana a Marettimo, Musumeci: "Partono lavori di messa in sicurezza"

Frana a Marettimo, Musumeci “Partono i lavori messa in sicurezza”

Web-al

Frana a Marettimo, Musumeci “Partono i lavori messa in sicurezza”

Web-al |
venerdì 11 Febbraio 2022 - 11:42

Ad annunciarlo il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, a capo della Struttura contro il dissesto idrogeologico, che ha pianificato e finanziato l’intervento

“Pronti a partire a Marettimo i lavori per mettere in sicurezza contrada Chiappera”. Ad annunciarlo il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, a capo della Struttura contro il dissesto idrogeologico, che ha pianificato e finanziato l’intervento.

“Garantire l’incolumità delle persone”

“L’obiettivo – spiega – è garantire quanto più possibile l’incolumità delle persone e tutelare allo stesso tempo le abitazioni e le infrastrutture presenti in una delle perle delle Egadi, restituendo così la piena e sicura fruibilità di un sito di incomparabile bellezza, meta turistica a forte vocazione naturalistica”. A eseguire le opere sarà la Cospef srl di Genova. L’area in questione si trova a sud del centro abitato, in una zona che ha la massima classificazione di rischio, delimitata a valle dalla scogliera e dalla strada litoranea e, a nord, da pizzo Semaforo.

Pericolo di caduta di roccia e blocchi

Su questo ripido versante, che si estende per oltre cento metri e che si presenta fortemente instabile a causa dei movimenti franosi che si sono registrati negli anni, il pericolo di caduta di porzioni di roccia e il rotolamento dei blocchi è quanto mai concreto: le violente mareggiate e i forti sbalzi climatici hanno di fatto aggravato la situazione ed è proprio per questo che la tempistica di intervento risulta ancor di più appropriata. Per risolvere le criticità esistenti si procederà con il disgaggio dei massi in precario equilibrio e dalla significativa volumetria e con la collocazione di reti di contenimento ancorate con funi di acciaio.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684