Gdf sequestra deposito carburanti all'aeroporto di Lampedusa - QdS

Gdf sequestra deposito carburanti all’aeroporto di Lampedusa

web-gl

Gdf sequestra deposito carburanti all’aeroporto di Lampedusa

web-gl |
venerdì 07 Maggio 2021 - 11:01

Nell'attività del deposito aeroportuale, secondo l'accusa, ci sono pericoli per la salute dei lavoratori e l'incolumità pubblica, determinato dal rischio concreto ed attuale di incendio.

La Guardia di finanza di Agrigento ha eseguito il sequestro preventivo del deposito fiscale di carburanti che si trova nell’aeroporto di Lampedusa per violazioni delle norme per la sicurezza dei lavoratori che vi operano. Il provvedimento è stato emesso dal Gip di Agrigento su richiesta del procuratore aggiunto Salvatore Vella e del sostituto Cecilia Baravelli.

Secondo l’accusa, nell’attività del deposito aeroportuale, destinato ad assicurare il rifornimento degli aeromobili ed affidato alla gestione di una società a capitale privato, ci sono pericoli per la salute dei lavoratori e l’incolumità pubblica, determinato dal rischio concreto ed attuale di incendio.

Le indagini sono state avviate dopo un  esposto alla Procura dei responsabili della Ast aeroservizi Spa, società concessionaria di Enac per la gestione dello scalo dell’isola. L’amministratore delegato è indagato per violazione di norme previste dal testo unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

Le verifiche, ricostruisce la Procura in una nota, sono state affidate al personale della Guardia di finanza e dei Vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento e hanno “accertato numerose e gravi irregolarità nel funzionamento delle attrezzature e dei dispositivi antincendio, nonché numerose violazioni della normativa sulla sicurezza dei lavoratori, tali da non consentire ulteriormente l’esercizio dell’attività del deposito di carburanti”.

Sono state già avviate dagli enti preposti le iniziative necessarie per assicurare la continuità, in sicurezza, del servizio di rifornimento di carburante degli aeromobili a Lampedusa.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684