Il virus non frena la domenica dei musei aperti in Sicilia - QdS

Il virus non frena la domenica dei musei aperti in Sicilia

redazione

Il virus non frena la domenica dei musei aperti in Sicilia

mercoledì 04 Marzo 2020 - 00:00
Il virus non frena la domenica dei musei aperti in Sicilia

Oltre ventimila visitatori hanno affollato i luoghi della cultura accessibili gratuitamente la prima domenica del mese. Ottanta i musei e gli spazi culturali che cittadini e turisti hanno potuto visitare in giro per l’Isola

PALERMO – Oltre ventimila visitatori hanno affollato i luoghi della cultura rimasti aperti domenica in Sicilia. La decisione del presidente della Regione, Nello Musumeci, di confermare la tradizione degli ingressi liberi, la prima domenica di ogni mese, è stata, quindi, premiata.

Ottanta i musei e gli spazi culturali che cittadini e turisti hanno potuto visitare, approfittando anche delle favorevoli condizioni meteo in tutta l’Isola. In cima alla graduatoria la Valle di Templi, con oltre 5mila biglietti emessi, seguita dal Parco dal Selinunte (2.200), dal Teatro Greco di Taormina (1.500) e dall’Area archeologica di Siracusa (1.400).

Sono stati oltre 24mila (24.210) i turisti che nel mese di febbraio 2020 hanno visitato i tre siti del Parco Archeologico Naxos Taormina, in provincia di Messina: il 64% in più rispetto al febbraio 2019 quando furono 14.745. Una crescita percentuale a due cifre per ognuno dei tre monumenti che conferma un trend positivo cominciato negli ultimi mesi nel parco diretto dall’archeologa Gabriella Tigano.

Anche a Palermo, residenti e turisti hanno affollato, complice la giornata primaverile, monumenti e musei del centro storico e la spiaggia di Mondello. Tra i visitatori delle strutture museali comunali, rimaste aperte domenica 1 marzo, anche il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore alla cultura, Adham Darawsha. “Una giornata di normale vita sociale, favorita dal clima primaverile – ha commentato il sindaco – che ha visto migliaia di palermitani e molti turisti riversarsi in tutti i luoghi pubblici da Mondello a Piazza Marina, dai musei alle strade del centro storico.

L’apertura dei musei ha contribuito a dare un segnale importante della necessità di riprendere e rilanciare le attività collettive e sociali, come quelle turistiche e culturali, pur mantenendo alti l’attenzione e il rispetto per tutte le norme di precauzione contro il coronavirus”.

E anche da Agrigento il sindaco Lillo Firetto prova a riaccendere la “macchina” del turismo. “Vacanze o gite in primavera e in estate? Agrigento no virus. Respira la storia a pieni polmoni. La bellezza non è in quarantena” sono le parole, accompagnate a un video incentrato sulle bellezze di Agrigento diffuso dal Comune per provare a far ripartire il settore che, anche in provincia, ha avuto già un pesante contraccolpo a causa della psicosi Coronavirus.

“Ma Agrigento non si ferma” – scrive il sindaco Firetto – . Né in città, né nel resto della provincia si sono, infatti, per fortuna, registrati casi di Coronavirus. Quindi, dice Firetto, “no panic”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684