Le stazioni ferroviarie più iconiche d’Europa selezionate per gli appassionati e per i curiosi - QdS

Le stazioni ferroviarie più iconiche d’Europa selezionate per gli appassionati e per i curiosi

redazione

Le stazioni ferroviarie più iconiche d’Europa selezionate per gli appassionati e per i curiosi

martedì 20 Agosto 2019 - 06:00
Le stazioni ferroviarie più iconiche d’Europa selezionate per gli appassionati e per i curiosi

Veri e propri gioielli architettonici, pienamente inseriti nel contesto urbano, firmati da designer del passato e contemporanei

MILANO – Un viaggio in treno attraverso il Vecchio Continente mantiene sempre il suo fascino, soprattutto se parte da una delle stazioni europee più belle. Stiamo parlando di autentici gioielli architettonici firmati da grandi designer del passato e contemporanei.

Ecco perché Omio (ex GoEuro) – la piattaforma online che permette di cercare e prenotare viaggi in treno, autobus e aereo in tutta Europa – ne ha selezionato alcune, che possono catturare per le loro peculiari caratteristiche l’interesse di appassionati e curiosi. Si scopre così che ad Amsterdam, Liegi, Anversa, Londra e Milano, le stazioni ferroviarie da luoghi di passaggio si trasformano a veri e propri siti di interesse storico e culturale, capaci di meravigliare i viaggiatori.

ST. PANCRAS INTERNATIONAL (LONDRA) – Inaugurata nel 1868, la stazione più bella di Londra, St. Pancras International, celebra il primo ottobre 2018 i suoi primi 150 anni. Progettata da George Gilbert Scott, la stazione è un capolavoro di architettura gotica vittoriana, con mattoni rossi e guglie svettanti. La stazione è stata rimodernata nel 2007 per diventare la nuova sede dell’Eurostar che collega Londra a Parigi e Bruxelles. Al suo interno, si trovano un hotel di lusso e ristoranti di alto livello.

AMSTERDAM CENTRAL STATION – Progettata da Pierre Cuypers, lo stesso architetto del Rijksmuseum, la stazione di Amsterdam è stata costruita nel 1889 su tre isole artificiali che poggiano su 9.000 pali di legno. Interamente realizzata in mattoni rossi, la stazione presenta una sfarzosa facciata in stile neogotico e neorinascimentale, con decorazioni che fanno riferimento al passato marittimo della città.

STAZIONE DI LIÈGE-GUILLEMINS (LIEGI) – La stazione ferroviaria di Liegi, in Belgio, aperta per la prima volta nel 1842, presenta una nuova veste dal 2009, quando, in occasione dell’arrivo dell’alta velocità è stata completamente ridisegnata dall’archistar spagnolo Santiago Calatrava. Acciaio, vetro e cemento sono i materiali utilizzati per il nuovo edificio, considerato l’opera di architettura contemporanea più interessante di tutto il Belgio. Da non perdere inoltre la vista dal binario 1 della Tour Paradis, il grattacielo più iconico della città.

STAZIONE CENTRALE DI ANVERSA – La Stazione di Anversa, costruita tra il 1895 e il 1905, è considerata un capolavoro di architettura ferroviaria che combina diversi stili, dal neobarocco, al neorinascimentale fino all’art nouveau. Voluta da Leopoldo II, la stazione è opera dell’architetto Louis de la Censerie a cui si deve il disegno della maestosa cupola della sala d’attesa francese e dell’ingegnere Clement Van Bogaert, ideatore della volta di ferro che sovrasta i binari ferroviari.

STAZIONE CENTRALE DI MILANO – Nella top 5 non può mancare la Stazione Centrale di Milano. Inaugurata nel 1931 su un progetto iniziale di Ulisse Stacchini, la stazione è il più noto esempio in Italia di architettura di passaggio tra eclettismo, liberty e razionalismo fascista. I lavori di ristrutturazione, iniziati nel 2005, hanno ridato alla luce bellezze nascoste, come i bassorilievi del grande atrio realizzati dallo scultore Alberto Bazzoni, le maioliche firmate da Basilio Cascella raffiguranti le città d’Italia e i pavimenti con le Grandi Aquile Imperiali nelle zone della Galleria.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684