A Leonforte 411 mila euro per arginare lo spopolamento - QdS

A Leonforte 411 mila euro per arginare lo spopolamento

Fabrizio Giuffrida

A Leonforte 411 mila euro per arginare lo spopolamento

martedì 25 Gennaio 2022 - 08:55

Le risorse sono state assegnate al Comune nell’ambito del Fondo di sostegno ai centri marginali per gli anni 2021-2023. Uno strumento essenziale per fermare il crollo demografico

LEONFORTE (EN) – Oltre quattrocentomila euro per finanziare politiche comunali con l’obiettivo di contrastare lo spopolamento. Questi i fondi che sono stati messi a disposizione del Comune e che saranno utilizzati per contributi ai neo residenti, adeguamento immobili per concessioni a commercianti, artigiani, professionisti o agricoltori e contributi alle nuove attività.

“Si tratta di cifre – ha spiegato il sindaco Carmelo Barbera – da utilizzare seguendo tre linee d’intervento: l’adeguamento di immobili di proprietà del Comune da concedere in comodato d’uso gratuito a commercianti, artigiani, professionisti; la concessione di contributi per nuove attività commerciali, artigianali o agricole; l’incentivazione del trasferimento della residenza a Leonforte di persone che abitano fuori, concedendo contributi per un massimo di cinquemila euro per la ristrutturazione dell’immobile in cui si trasferiranno i nostri neo-concittadini, piuttosto che per la spesa di acquisto di immobili. Questi contributi saranno concessi a chi vuole trasferire la residenza o la dimora a Leonforte”.

Per utilizzare al meglio i fondi in questione – assegnate nell’ambito del Fondo di sostegno ai Comuni marginali per gli anni 2021-2023, 180 milioni euro assegnati a 1.187 comuni selezionati per le loro condizioni particolarmente svantaggiate – sono già state avviate diverse riunioni all’interno del Comune, è stata prodotta un’apposita delibera di Giunta e individuato un gruppo di lavoro composto da sindaco, due capi settore (Affari sociali e Affari economici), presidente del Consiglio comunale, assessore allo Sviluppo economico e due ingegneri.

“Questo gruppo – ha affermato il sindaco Barbera – si sta occupando di redigere il regolamento per l’utilizzo dei fondi. Si confronterà inoltre con le realtà locali interessate da questo intervento: commercianti, artigiani, professionisti e imprenditori agricoli li incontreremo, in modo di sentire la loro opinione. Subito dopo pubblicheremo il regolamento e faremo in modo che si possa accedere a queste linee d’intervento, valutando anche su quali linee concentrare le risorse. Lo stesso metodo sarà usato per le risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza”.

Uno strumento importantissimo, se non addirittura fondamentale, per porre un freno al crollo demografico nei comuni minori, che l’Amministrazione di Leonforte, come promesso dallo stesso sindaco Carmelo Barbera, cercherà di utilizzare “cercando di dare un contributo fattivo in tempi brevi”.

Fabrizio Giuffrida

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684