Maltempo in Sicilia occidentale, è emergenza nel trapanese - QdS

Maltempo in Sicilia occidentale, è emergenza nel trapanese

web-mp

Maltempo in Sicilia occidentale, è emergenza nel trapanese

web-mp |
giovedì 11 Novembre 2021 - 16:20

Allarme per i fiumi Mazzaro e Sossio. Voragine lungo la strada tra Salemi e Marsala, ecco le foto e il video dei danni provocati dal nubifragio che ha colpito la provincia di Trapani

Se le prime ad essere colpite dal nubifragio abbattuto in questo autunno sono state prima Pantelleria e poi la parte Orientale della Sicilia, questa volta ad essere piegata dal maltempo è la Sicilia Occidentale.

Ieri pomeriggio diversi i comuni che hanno chiuso le scuole per l’allerta arancione, ma la pioggia caduta negli ultimi due giorni fino alla scorsa notte ha procurato diversi danni ai territori trapanesi.

A Mazara del Vallo, intorno alle 4 di notte, tre persone anziane, di cui un disabile, sono rimaste all’interno della propria abitazione con acqua che entrava in casa, altezza circa un metro.

Sul posto è intervenuta la squadra di Trapani e il personale SFA, Soccorritori Fluviali Alluvionali. Lo stesso personale insieme ai pompieri del Distaccamento di Marsala, alle 2 di notte hanno soccorso e messo in salvo altri due anziani sulle sponde del fiume Mazzaro che è in piena. Interrotta l’Autostrada A29 in zona Gallitello in direzione Mazara-Palermo.

Nel marsalese il fiume Sossio spaventa

Esonda anche il fiume Sossio e preoccupa le abitazioni vicine, nonostante il COC – Centro Operativo Comunale di Protezione Civile con il Comandante della Polizia Municipale Vincenzo Menfi, abbiano effettuato nelle prime ore del mattino una ricognizione cercando di monitorare via via la situazione. Interrotta anche la SS 188 tra Salemi e Marsala al Km 24 + 800 a causa del cedimento del piano stradale: una grande voragine si è aperto al centro della carreggiata a causa delle forti piogge. Sempre a Marsala chiuse alcune strade vicino al Porto e lungo la via Vecchia Mazara in cui alcune auto sono rimaste in panne: solo tanta paura per chi era a bordo.

Trapani flagellata dalle forti piogge, idrovore al lavoro in molte zone della città

In seguito al violento nubifragio che ha colpito anche Trapani per diverse ore consecutive, i locali dove si trovano le pompe di rilancio di Bresciana risultano completamente allagati. Sono in corso i lavori per svuotare dall’acqua l’intera area mediante l’ausilio delle idrovore. Fino al termine delle operazioni, non sarà possibile ripristinare la piena funzionalità dell’impianto e questo comporterà disagi nell’erogazione idrica.

A Campobello di Mazara, nella zona di San Giovanni Bosco, sono stati eseguiti diversi interventi con mezzi meccanici per favorire il deflusso delle acque. Con le pompe idrovore si sta tutt’ora cercando di prosciugare le grandi masse di acqua che si sono accumulate all’interno di diverse abitazioni private di viale Risorgimento. Chiuso al traffico l’ingresso della SS 115 che è un fiume di fango, mentre a Tre Fontane, ci sono frane in diversi tratti.

Ad Alcamo la situazione è stata classificata grave sia in termini di numero di abitazioni colpite che di veicoli privati distrutti o danneggiati, nonché per i danni gravi a diverse arterie stradali a causa di frane, smottamenti o deposito di detriti sulle carreggiate. Già lo scorso ottobre due nuclei familiari vennero allontanati dalle proprie abitazioni invase dal fango.

Sono circa 100 gli interventi effettuati ed ancora da effettuare da parte dei Vigili del Fuoco del Comando di Trapani che ha richiesto l’aiuto anche di squadre del capoluogo siciliano.

Claudia Marchetti

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684