Medifood, nasce l’hub dell’agroalimentare siciliano - QdS

Medifood, nasce l’hub dell’agroalimentare siciliano

redazione

Medifood, nasce l’hub dell’agroalimentare siciliano

martedì 22 Settembre 2020 - 00:00
Medifood, nasce l’hub dell’agroalimentare siciliano

L’iniziativa è nata dalla sinergia della rete composta da Its, imprese e istituzioni con l’obiettivo di favorire la continuità dei percorsi formativi, contrastando il rischio di abbandono scolastico e offrendo al territorio opportunità di lavoro

PALERMO – Nasce Medifood Innovation Hub che raccoglie seimila imprese che operano nell’agroalimentare siciliano. L’obiettivo principale è quello di rafforzare ed innovare il sistema economico dell’Isola, creando occupazione post formazione attraverso il primo “Ecosistema italiano di formazione in assetto lavorativo”. Creare, quindi, un ambiente di apprendimento in contesti lavorativi capaci di raccogliere e coordinare saperi, tecnologie, intelligenze e professionalità condividendo risorse umane, laboratori, analisi di fabbisogni e progettualità in maniera complementare.

‘Mih’ è nato dalla sinergia della rete composta da Its, imprese, istituzioni ed enti di formazione, che vede come promotori del progetto il distretto delle filiere e dei territori in rete (Its Albatros di Messina, Its Archimede di Siracusa, Its Mobilità sostenibile trasporti di Catania, Arces, Fmts Group). Medifood Innovation Hub si propone come un ecosistema di formazione e innovazione dell’intera filiera agroalimentare e agrituristica, seguendo tutti i processi: dalla produzione alla trasformazione e dalla distribuzione al rapporto con la salute ed il benessere alimentare dei consumatori.

Il contesto è quello produttivo siciliano, caratterizzato dalla presenza di aziende agricole che operano nella filiera del Food Tech e di istituzioni scolastiche formative e di istruzione terziaria impegnate nella formazione di profili professionali ad esso collegati. Medifood innovation Hub mira a qualificare l’apprendimento favorendo la continuità ed il successo di percorsi formativi contrastando il rischio di abbandono e dispersione. Soddisfazione è stata espressa da Salvatore Pitrola, componente del direttivo del Distretto del cibo e responsabile amministrativo e finanziario del Gal Sicilia Centro Meridionale – di cui fanno parte 13 comuni della provincia di Agrigento.

Medifood Innovation Hub – commenta Pitrola – rappresenta un accordo molto importante che vede una collaborazione per l’avvio in Sicilia di iniziative capaci di rafforzare e innovare i sistemi economici territoriali. In un momento come questo, in cui la crisi economica è molto forte, – conclude – è necessario attivare contesti e ambiti da visualizzare in modo trasversale e permanente per formare i ragazzi ed avviarli al mondo del lavoro”.

La mission è un impegno sociale per il territorio. L’ecosistema, infatti, vuole creare le condizioni affinché: le autonomie scolastiche realizzino la flessibilità curricolare con il pieno utilizzo degli strumenti di orientamento; si possano accompagnare i giovani adulti per il rientro nel sistema educativo di istruzione e formazione; si realizzino interventi di formazione congiunta di carattere scientifico, tecnico e tecnologico per i docenti e gli operatori della rete promozione, al fine di raggiungere un raccordo tra il sistema della formazione e il sistema del lavoro, per offrire al territorio reali opportunità di sviluppo del mercato lavorativo. Saranno, quindi, le aziende le prime protagoniste di questa innovazione, perché saranno direttamente responsabili dei percorsi formativi e dell’inserimento nel mondo del lavoro.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684