Modica, al via nuovi progetti per i percettori di Rdc - QdS

Modica, al via nuovi progetti per i percettori di Rdc

Stefania Zaccaria

Modica, al via nuovi progetti per i percettori di Rdc

mercoledì 25 Gennaio 2023 - 08:52

Il Comune di Modica ha avviato altri Progetti di pubblica utilità per il segretariato sociale e per il servizio di vigilanza nelle scuole cittadine: salgono così a 122 i lavoratori impegnati nei Puc

MODICA (RG) – Sono 122 i percettori del Reddito di cittadinanza inseriti in diversi progetti utili alla collettività, al comune di Modica.

Dopo mesi di battaglie, il Movimento 5 stelle ha comunicato l’avvio di queste iniziative, richieste a gran voce già da tempo. Attraverso i colloqui svolti dagli assistenti sociali, sono stati individuati i soggetti percettori di Rdc da inserire negli otto progetti Puc messi a punto dal comune di Modica, mentre altri soggetti percettori di Rdc sono stati segnalati dal Cpi, sempre per gli stessi progetti.

Ecco quali sono i Puc già avviati

A novembre 53 soggetti sono stati inseriti nei corsi di formazione per la Sicurezza sul Lavoro, e subito dopo gli stessi sono stati sottoposti a visita con il medico competente. I Puc già avviati sono “Vivo la Città”, con 10 partecipanti, in zona Modica Centro, Modica Alta e Contrada Zappulla, impegnati al fine di assicurare il decoro urbano; “Manutenzione Spazi ed Edifici Comunali”, con 6 partecipanti in zona Modica Centro e Modica Alta, con attività di supporto alla manutenzione ordinaria; “Studio in Biblioteca”, con 8 partecipanti, presso la biblioteca comunale e “Il mio Museo, Il nostro Museo”, con due partecipanti presso il Palazzo della Cultura.

In questi giorni, inoltre, saranno avviati i Puc relativi al segretariato sociale con sette unità e quelli inerenti alla vigilanza nelle scuole con sei unità e di seguito i rimanenti due. Per ogni Puc è stato individuato un responsabile dipendente comunale mentre il numero dei soggetti impegnati nei vari progetti è in continua evoluzione, in considerazione che non è stato ancora raggiunto il numero di unità previste per ciascun progetto, pertanto, al completamento del monte ore di lavoro previste per ciascun soggetto, si provvederà ad avviare nuovi percettori Rdc.

Tutti i partecipanti saranno impegnati per un minimo di otto ore settimanali e sono assicurati con Inail e opportuna polizza assicurativa, stipulata dal comune di Modica. Il M5S di Modica, pertanto, per tramite del suo portavoce, il consigliere comunale Marcello Medica, esprime soddisfazione per il risultato ottenuto grazie anche al proprio impegno, attraverso le tante sollecitazioni che in questi anni sono state avanzate all’Amministrazione comunale e al commissario straordinario.

“Adesso – ha sottolineato il consigliere Medica – grazie anche all’impegno fattivo del commissario straordinario e del personale del settore competente, raccogliamo i risultati tanto attesi. Il Comune di Modica, infatti, può contare su decine di unità per lavori di ogni tipo e a costo quasi zero per l’Ente, mentre i percettori partecipanti si sentono realizzati per il lavoro messo a servizio della propria comunità e tutto ciò a dimostrazione che il Reddito di cittadinanza funziona se lo si vuol far funzionare”.

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001