No vax in Sicilia, sequestrata tanica di acido, "Finiranno come piazzale Loreto" - QdS

No vax in Sicilia, sequestrata tanica di acido, “Finiranno come piazzale Loreto”

web-iz

No vax in Sicilia, sequestrata tanica di acido, “Finiranno come piazzale Loreto”

web-iz |
lunedì 15 Novembre 2021 - 12:38

La rete dei "Basta dittatura" conta anche tanti membri siciliani. A casa di un "attivista" di Palermo è stata sequestrata una tanica di acido. Le minacce dei No vax agli investigatori.

Non si placano sui social le reazioni alle perquisizioni che questa mattina hanno interessato 17 attivisti No vax/No green pass. ‘Sapete cosa fare’ si legge su uno dei canali con tono minaccioso in riferimento agli investigatori che si stanno occupando delle indagini. E ancora viene pubblicata la celebre foto di piazzale Loreto, sempre con riferimento agli investigatori con la scritta ‘essendo così stupidi non hanno capito in che posizione finiranno anche loro’.

Il materiale sequestrato

Una tanica di acido, un passaporto nazifascista d’epoca, coltelli e una balestra oltre a materiale informatico, pc e cellulari. E’ parte del materiale sequestrato oggi nel corso delle perquisizioni. Nelle chat gli indagati invitavano a bloccare strade, stazioni ferroviarie, banche. Chiedevano di utilizzare armi, bastoni, bottiglie molotov, acido da lanciare alle forze dell’ordine, invitavano a gambizzare e a far saltare qualcuno.

In particolare, la tanica è stata sequestrata a Palermo, il passaporto nazifascista d’epoca a Siena, i coltelli a Brescia e Cremona. Diciotto gli indagati, quindici le città interessate (Torino, Brescia, Varese, Cremona, Imperia, Pordenone, Trieste, Treviso, Pesaro, Roma, Pescara, Salerno, Palermo, Siena, Padova). A Torino gli indagati sono tre, fra cui una donna di 43 anni destinataria, insieme a un altro uomo che non è coinvolto nell’indagine, di un foglio di via.

(Adnkronos)

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684