Omicidio a Letojanni, accoltellato in casa: vittima Massimo Canfora - QdS

Omicidio a Letojanni, ucciso a coltellate: la vittima è Massimo Canfora

Web-al

Omicidio a Letojanni, ucciso a coltellate: la vittima è Massimo Canfora

Web-al |
giovedì 18 Agosto 2022 - 14:00

Vittima trovata in casa, nuda e piena di sangue: giallo sull'omicidio del 56enne Massimo Canfora. Indagini in corso.

Giallo a Letojanni, dove questa mattina un uomo è stato trovato morto nella sua abitazione. Si tratta di Massimo Canfora, un netturbino 56enne.

Secondo le prime notizie, l’uomo sarebbe stato ucciso a coltellate. Alcune indiscrezioni, inoltre, riferiscono che la vittima sia stata trovata completamente nuda. Sul posto si trovano i carabinieri di Letojanni, il medico legale e il sostituto procuratore Alessandro Liprino.

La ricostruzione dell’omicidio a Letojanni: vittima Massimo Canfora

Da quanto finora ricostruito, a scoprire il cadavere di Massimo Canfora e l’omicidio avvenuto a Letojanni sarebbe stato il padrone di casa. I vicini di casa, infatti, lo avevano avvertito (assieme al personale del 112) dopo aver sentito delle grida provenienti dall’abitazione.

L’uomo è stato probabilmente ucciso all’interno della sua abitazione con numerosi fendenti da arma da taglio. Il 56enne, di professione operatore ecologico per la ditta Loveral, viveva con il fratello. Pare che quest’ultimo fosse uscito nella prima mattinata di oggi.

Pare che la vittima in questi giorni si trovasse a riposo a seguito di un intervento chirurgico subìto a entrambe le gambe: usava quindi le stampelle per muoversi. Sono in corso le indagini dei carabinieri del Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina per ricostruire l’omicidio. Non sarebbero stati trovati segni di scasso sulla porta d’ingresso.

Negli scorsi giorni la Sicilia era già stata sconvolta da un altro omicidio, quello del giovane Vincenzo Trovato, ucciso in circostanze diverse – in seguito a una violenta lite – in provincia di Palermo.

Fonte immagine: Facebook – GIpress

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684