Prodotti integrali, come riconoscere i falsi - QdS

Prodotti integrali, come riconoscere i falsi

Serena Giovanna Grasso

Prodotti integrali, come riconoscere i falsi

martedì 29 Ottobre 2019 - 00:00

Altrocunsumo: leggere attentamente le etichette. Devono comparire diciture come “farina integrale”. Il colore scuro può non essere segno di autenticità, ma può derivare dall’aggiunta di coloranti

PALERMO – Mangiare prodotti integrali fa bene alla salute. Negli ultimi anni è largamente cresciuta l’offerta e il consumo da parte degli italiani. Allo stesso tempo, però, crescono anche i dubbi circa l’autentica natura “integrale” del prodotto consumato. Sicuramente non basta l’indicazione “integrale” sulla confezione a garantire che un prodotto sia fatto solo di questa farina. Oltretutto, le normative in materia risultano essere ancora troppo carenti.

Altroconsumo fornisce alcuni consigli utili al riconoscimento dei prodotti “originali”. Secondo l’Eufic (European food information council), un prodotto è definibile integrale quando riporta espressamente la dicitura: “farina integrale”, “100% integrale” e gli ingredienti riportati in etichetta ne confermino la totale presenza. Dunque, occorre leggere attentamente la lista degli ingredienti in etichetta, elencati in ordine di quantità decrescente (quindi, dovranno comparire per primi gli ingredienti integrali, come farina integrale di frumento, avena integrale, perché presenti in maggiore quantità). Dunque, un’attenta lettura delle etichette può svelare la vera natura del prodotto che si acquista, al di là della sua definizione commerciale.

Un prodotto si può definire veramente integrale quando è preparato esclusivamente con farine che non hanno subito industrialmente una raffinazione. Per questa ragione, non è possibile definire integrali i cosiddetti prodotti “ibridi”, ovvero quei prodotti realizzati con farine raffinate e l’aggiunta di una componente integrale come la crusca, che rendono più appetibili i cibi e garantiscono tempi di conservazione più lunghi.

Non possono essere definiti integrali neppure i prodotti realizzati con farine raffinate addizionate successivamente con la crusca. Inoltre, si sconsiglia di basare la scelta del prodotto sul suo colore esterno: infatti, il colore scuro non è garanzia del fatto che sia integrale, risultando invece ingannevole. Spesso, può capitare che vengano addizionati coloranti a base di caramello o melassa, che conferiscono il caratteristico colore più scuro.

Scegliere prodotti biologici in parte può aiutare nell’acquisto di prodotti integrali autentici. Attenzione alle etichette di alimenti che dichiarano un contenuto “multicereale”, “macinato a pietra”, “100% frumento”, “frumento tritato” o “sette cereali”: di solito, non indicano prodotti fatti al 100% da cereali integrali; paradossalmente possono non contenerne affatto.

Il regolare consumo di prodotti integrali migliora la qualità di vita: 25 grammi di fibra al giorno assicurano effetti protettivi sulla nostra salute. Un’importante fonte di fibra sono i cereali integrali: secondo i dati pubblicati sull’European journal of epidemiology, l’insufficiente consumo di cereali integrali è la prima causa di rischio, dovuta ad abitudini alimentari, per le malattie cardiovascolari in cinquantuno Paesi europei.

Consumare prodotti alimentari a base di farina integrale è un ottimo modo per fare il pieno di fibra. E non solo: l’integrale è una fonte essenziale anche di altri importanti nutrienti, che hanno un effetto positivo sulla nostra salute. Importanti studi sulla popolazione hanno dimostrano che il consumo regolare di cereali integrali, associato ad alimentazione e stile di vita sani, può aiutare a ridurre il rischio di molte malattie comuni.

Tag:

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001