Rebellin, una vita sul sellino e ritiro a 51 anni: vittorie tappa a Giro e Vuelta - QdS

Rebellin, una vita sul sellino e ritiro a 51 anni: vittorie tappa a Giro e Vuelta

dariopasta

Rebellin, una vita sul sellino e ritiro a 51 anni: vittorie tappa a Giro e Vuelta

Redazione  |
mercoledì 30 Novembre 2022 - 17:15

Nel 2008 conquista la medaglia d'argento ai Giochi Olimpici di Pechino, medaglia che gli viene tolta l'anno successivo per l'accusa di doping

Davide Rebellin è morto oggi in strada dopo essere stato travolto da un camion. E’ stato il ciclista professionista con la carriera più lunga registrata: 30 anni e un ritiro dalla categoria pro appena il 16 ottobre scorso a 51 anni, correndo sulle strade di casa la Veneto Classic.

Esordì nel professionismo nel ’92 con la Gb-Mv insieme a Ballerini e Cipollini, Tra le classiche vinte quella di San Sebastián, il Gp di Svizzera, la Tirreno-Adriatico, il Gran Premio di Francoforte. Nel 2004 diventa il primo ciclista a vincere tutte e tre le classiche delle Ardenne: Amstel Gold Race, Freccia Vallone e Liegi-Bastogne-Liegi.

Nel palmarès anche vittorie di tappa al Giro e alla Vuelta. Nel 2008 conquista la medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Pechino, medaglia che gli viene tolta l’anno successivo per l’accusa di doping, salvo 7 anni dopo essere assolto dal Tribunale di Padova.

L’ex ct Cassani: “Atroce morire cosi'”

“Incredibile e atroce perdere la vita così, travolto da un camion un mese dopo aver smesso di correre da professionista. Non si era mai visto un ciclista correre per 30 anni: Davide era la passione per il ciclismo fatta persona”. Lo dice all’Adnkronos l‘ex ct del ciclismo azzurro, Davide Cassani, dopo la morte in strada di Davide Rebellin, schiacciato da un camionista che probabilmente -secondo le prime ricostruzioni- non si è accorto di quanto accaduto. “E’ paradossale perdere la vita un mese dopo aver smesso di correre, sono veramente triste. Ho corso insieme a lui per due anni, lui debuttò insieme a Marco Pantani e si è visto subito che andava forte. Nel ’93 arrivai terzo a una gara in Veneto, i primi erano due ragazzi che conoscevo poco: Armstrong e Rebellin”.

Nibali “Tremendamente scioccato”

Rimango tremendamente scioccato nell’apprendere questa triste notizia. Che la terra ti sia lieve, R.I.P. Davide”. Questo il messaggio del ciclista messinese Vincenzo Nibali, sul suo account Twitter, in ricordo di Davide Rebellin, rimasto ucciso oggi mentre si allenava, investito da un camion.

Tag:

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001