Rischio incendi, efficienza energetica e verde, dodici interventi per lo sviluppo sostenibile - QdS

Rischio incendi, efficienza energetica e verde, dodici interventi per lo sviluppo sostenibile

Rosario Battiato

Rischio incendi, efficienza energetica e verde, dodici interventi per lo sviluppo sostenibile

giovedì 12 Settembre 2019 - 04:00
Rischio incendi, efficienza energetica e verde, dodici interventi per lo sviluppo sostenibile

La Regione ha riprogrammato circa 8 milioni di euro destinati alla riqualificazione urbana. Da Grammichele ad Aragona, da Acireale a Sclafani bagni, ecco i progetti finanziati

PALERMO – Lo scorso 4 settembre la Regione ha riprogrammato circa 8 milioni di euro per alcuni interventi relativi alla riqualificazione urbana per miglioramento della qualità della vita e lo sviluppo sostenibile dei Comuni e sui poli e beni culturali ad alta attrattività turistica. Dodici i nuovi progetti e tra questi si prevedono interventi per la prevenzione degli incendi e anche per l’efficientamento energetico.

LE RAGIONI DELLA RIPROGRAMMAZIONE
A raccontare l’intero iter che ha visto la sospensione di alcuni progetti e il finanziamento di altri è stata la nota del dipartimento delle Infrastrutture e della mobilità e dei trasporti che spiega: “A causa di talune criticità imputabili alle stazioni appaltanti, alcuni progetti sono da dichiarare decaduti dalla relativa graduatoria e le relative risorse resesi disponibili sono da destinare allo scorrimento della graduatoria” e fino al totale esaurimento dei progetti inseriti.

Con le risorse che si sono rese nuovamente disponibili, inoltre, viene data copertura al cofinanziamento di due interventi dei comuni di Monterosso Almo e di Cerda, complessivamente circa 150 mila euro, in quanto “versano in una grave situazione economica/finanziaria e non dispongono più delle somme necessarie al predetto finanziamento”.

I PROGETTI ELIMINATI
Sono una decina i progetti eliminati e vanno dalla realizzazione del parcheggio in via San Sebastiano e sistemazione a verde delle zone adiacenti del comune di Prizzi, in provincia di Palermo, al centro diurno per anziani del quartiere di Santa Fara a San Cataldo, nel nisseno, fino al restauro e manutenzione straordinaria della cupola e dei cupolini della Chiesa del SS. Crocifisso nel comune di Noto. Diversi gli altri interventi eliminati nell’ambito artistico ed ecclesiastico, come la manutenzione straordinaria e restauro della Chiesa di S. Anna nel comune di Santa Caterina Villaermosa, a Caltanissetta, la Chiesa rettoriale Maria SS. dei sette dolori a Casteltermini.

I NUOVI 12 PROGETTI
Si comincia a Sclafani Bagni con il restauro del castello grande e la sistemazione dell’area circostante per circa 880 mila euro mentre supera di poco il milione la riqualificazione urbana di Corso Vittorio Emanuele nel comune di Grammichele. Mezzo milione di euro per il restauro e la manutenzione straordinaria della Chiesa Maria SS. delle Grazie e del relativo campanile nel comune di Torretta.

Si agisce anche sulla prevenzione contro gli incendi: circa 400 mila euro sono stati destinati alla manutenzione straordinaria ai fini della prevenzione incendi e demolizioni di una struttura posta al piano copertura dell’edificio esistente “Oasi Cristo Re” nel Comune di Acireale.

Non mancano gli interventi sul fronte dell’efficientamento energetico, infatti ci sono poco meno di 800 mila euro per il “restauro architettonico degli infissi esterni e manutenzione copertura del palazzo Principe di Aragona, sede dell’opera pia nel Comune di Aragona”, in provincia di Agrigento.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684