Scavi “light” a Ognina per il collettore “Disagi alla viabilità ridotti al minimo” - QdS

Scavi “light” a Ognina per il collettore “Disagi alla viabilità ridotti al minimo”

Desiree Miranda

Scavi “light” a Ognina per il collettore “Disagi alla viabilità ridotti al minimo”

giovedì 19 Settembre 2019 - 04:00
Scavi “light” a Ognina per il collettore “Disagi alla viabilità ridotti al minimo”

Si procederà a due metri di profondità anziché sette. Lavori da lunedì per circa tre mesi

CATANIA – Il prossimo lunedì 24 settembre inizieranno i lavori in zona Ognina per il passaggio delle condotte del collettore fognario. La notizia si aspettava da diversi mesi ma solo adesso sono stati superati gli handicap che ne hanno bloccato la decisione. Adesso, dopo la riunione dello scorso lunedì, l’accordo tra chi fa i lavori e chi li subisce è stato finalmente raggiunto e si potrà procedere.

Il problema era legato soprattutto alla viabilità, nonché ai disagi per cittadini e commercianti. E così l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Catania, Giuseppe Arcidiacono, ha spinto perché fossero ridotti al minimo. “E così sarà”, afferma. La decisione è stata quella di modificare la classica modalità d’azione con gli scavi e procedere a soli due metri di profondità invece dei 7 di cui si è parlato fino ad ora. Profondità importanti che dovevano fare i conti anche con sottoservizi come un cavo di alta tensione da 150 mila Kilovolt.

Questa soluzione è stata preferita a quella paventata dallo stesso assessore di un percorso alternativo e adesso che c’è l’accordo anche la zona del territorio catanese sarà completata in circa tre mesi. Una notizia non da poco se si pensa che i lavori per il completamento del collettore avrebbero già dovuto concludersi e che quest’opera è fondamentale sia per la salute pubblica che per la sua sicurezza. I comuni interessati infatti – Acireale, Acicastello, Acicatena e Catania – sversano i liquami per lo più a mare e questo comporta anche un costo di circa mille euro al giorno per l’infrazione comunitaria di cui la Sicilia è oggetto. A tutto questo va aggiunto che la risorsa mare e il turismo ad essa collegato ne avrebbero un grande giovamento.

“Venerdì riunirò i commercianti, le organizzazioni sindacali e il dirigente della scuola Parini per spiegare loro come si svolgeranno i lavori e quindi le piccole difficoltà alla viabilità che stiamo riducendo al minimo. Anche loro devono condividere la scelta”, afferma Arcidiacono. “Dopo questo passaggio lunedì faccio ripartire i lavori”.

Come ammette l’assessore ai Lavori pubblici, i disagi saranno limitati, ma purtroppo inevitabili e interesseranno soprattutto piazza Mancini Battaglia dove ci sarà anche un restringimento di carreggiata lato mare. La porzione di riduzione concordata è di circa mezza carreggiata. “Ci sarà sicuramente un po’ di difficoltà, ma non saranno disagi tali da impedire la circolazione. Io sto già attivando una task force per agevolare a snellire il traffico, ma credo che siamo messi in condizioni tali da portare finalmente a compimento l’opera”, ha detto.

Anche la pista ciclabile sarà interessata per cui si dovrà rinunciarne a un pezzetto, per permettere di dare più spazio alle auto, ma una volta finiti i lavori non solo verrà ripristinata, sarà oggetto di messa in sicurezza grazie a un bando regionale a cui il Comune ha partecipato. “La pista sarà coinvolta molto poco, ma comunque abbiamo avuto le economie per riqualificarla e non appena saranno terminati i lavori del collettore sistemeremo tutto”, annuncia Arcidiacono.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684