Stadio Dino Liotta, il Licata ha ottenuto la concessione - QdS

Stadio Dino Liotta, il Licata ha ottenuto la concessione

Pietro Vultaggio

Stadio Dino Liotta, il Licata ha ottenuto la concessione

martedì 17 Agosto 2021 - 00:00

Per i prossimi 15 anni la società calcistica gestirà la struttura comunale. L’ex assessore Decimo Agnello al QdS: "C'è stato un lungo tira e molla sul riconoscimento del canone al Comune"

LICATA (AG) – Il Comune di Licata ha posto un punto: il Licata Calcio ottiene la concessione dello stadio comunale Dino Liotta per i prossimi 15 anni.

“Ringraziamo l’Amministrazione soprattutto nelle persone del sindaco Pino Galanti e del vice Antonio Montana per aver snellito le procedure anche alla luce dell’imminente iscrizione”, queste le parole di Dario Scimonelli e Giorgio Peritore che hanno rappresentato il Licata Calcio durante la giornata di assegnazione. “Si completa un iter lungo – continuano – e siamo alle battute finali anche per il Saporito e per la foresteria di Piano Bugiades”.

Queste le parole anche del vice sindaco Antonio Montana: “È stato un percorso difficile, tortuoso e con trattative a volte estenuanti. Il mitico Dino Liotta sarà di chi ha deciso di investire sul calcio in città, dando, insieme al Comune, garanzie e servizi ai cittadini! Sono fiero di aver preso parte a questa trattativa per la quale ringrazio il Sindaco Galanti, il Presidente Scimonelli, il Patrón Massimo, Giorgio Peritore e l’ingegnere Puleo. Rivolgo anche un ringraziamento all’ex collega Decimo Agnello, che tanto ha fatto per portare avanti questo percorso: a lui dico che la politica a volte divide, ma l’amicizia e la stima unisce sempre!”.

Abbiamo sentito l’ex assessore Decimo Agnello che al QdS dice: “Il ringraziamento del vice sindaco rende onore al lavoro portato avanti insieme, anche quando le soluzioni non erano facili. Questo pubblico riconoscimento alla mia persona rende onore alla politica, quella con la P maiuscola, che sa riconoscere meriti e valore anche a chi non fa più parte della propria ‘squadra’. In verità non ritengo di avere meriti particolari – continua – se non quello di avere tutelato gli interessi dell’Ente Comunale e quindi di tutti i Licatesi, così come ho giurato al mio insediamento, delle Società Sportive, tutte, e dei tifosi”.

Abbiamo chiesto ad Agnello qual è stato l’iter procedurale: “Al mio insediamento l’interlocuzione tra il Comune e la società sportiva era in una fase di stallo, c’è stato un lungo tira e molla sul riconoscimento del canone al Comune. Avevamo redatto un piano di riequilibrio e, considerando che le casse comunali sono in negativo di 52 milioni, ci sembrava doveroso chiedere un affitto. Ma poi l’accordo: il Licata Calcio si impegna a realizzare iniziative di valore sociale e sportive per raggiungere la somma di 38 mila euro (valutata dall’ufficio tecnico) al posto del canone annuo. La società ha chiesto anche lo stadio periferico Calogero Saporito, oggi usato dalle società calcistiche minori e che non ha le gradinate omologate, per sviluppare il settore giovanile. Le società minori hanno chiesto di rimanere e rimarranno senza pagare nulla”.

E sull’impianto di contrada Bugiades? “Lì si trova una scuola in disuso che il Licata Calcio vorrebbe prendere, realizzando in cambio i lavori di adeguamento. Ma su questi due ultimi progetti la situazione è in standby”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684