Strisce blu a Trapani, contestata l’app per il pagamento - QdS

Strisce blu a Trapani, contestata l’app per il pagamento

Vincenza Grimaudo

Strisce blu a Trapani, contestata l’app per il pagamento

giovedì 14 Novembre 2019 - 00:00

In tante altre grandi città non c’è alcun surplus dei costi per chi usa la tecnologia. Associazioni dei consumatori contro il Comune per i costi di commissione

TRAPANI – La partenza del servizio di pagamento delle strisce blu tramite app nei propri telefoni scatena come era prevedibile la reazione delle associazioni dei consumatori.

L’annuncio del Comune che ha stabilito un pagamento di commissione per chi per l’appunto utilizzerà questo sistema ha finito per non trovare un unanime gradimento: “In queste ore – afferma l’associazione Codici Trapani – sta passando la notizia, come se fosse rivoluzionaria, della possibilità di poter utilizzare a Trapani sulle strisce blu, le applicazioni Easypark e Dropticket. Senza mettere in dubbio l’opportunità della novità, non comprendiamo perché a Trapani le cose si facciano per bene a metà”.

Il riferimento è per l’appunto al fatto che i costi delle commissioni collegati all’utilizzo dell’app siano a carico di chi usufruisce delle strisce blu, con tariffe differenti a seconda di quale delle due si utilizzerà: “Messina, Catania, Empoli, Roma e Milano, solo per citarne alcune – aggiunge Codici – utilizzano l’app DropTicket senza alcuna commissione a carico dei cittadini.

A Trapani leggiamo invece per Dropticket di una commissione fissa del 7%, mentre per EasyPark addirittura arriva al 15% sempre a carico del cittadino, differenziando le zone tra tariffa rossa e gialla. Ma a parte la comodità quando non si hanno spiccioli, perché i cittadini dovrebbero scaricare una delle due applicazioni e non continuare a pagare con i vecchi parcometri?”.

Il sistema dei parcometri resta sempre utilizzabile come ha avuto modo di sottolineare già Atm, la società che gestisce i parcheggi a pagamento. Da sottolineare che questa è l’ennesima novità introdotta a Trapani in materia di viabilità e parcheggi: appena un anno fa sono state adottate le ultime modifiche in materia di gestione della strisce blu.

Con propria delibera di giunta è stato modificato un precedente provvedimento della stessa amministrazione. In piazza Vittorio sono state introdotte tariffe sociali a 10 centesimi/ora con abbonamento mensile a 5 euro mentre nelle vie circostanti è rimasta in vigore la tariffa “zona gialla” ordinaria. Novità anche sul costo degli abbonamenti che è lievemente diminuito: la tariffa “zona rossa” mensile è passata da 105 a 90 euro; la tariffa “zona gialla” da 75 a 65 euro.

La tariffa “zona gialla” mensile per residenti (seconda vettura) è passate da 30 a 25 euro; le tariffe delle zone rossa e gialla mensili sono calate rispettivamente da 50 a 45 euro e da 35 a 30 euro; decisa anche la diminuzione della tariffa “zona rossa mensile/stalli perpendicolari via Fardella che è passata da 30 a 25 euro. Aumentate, invece, di 2,50 euro le tariffe quindicinali.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684