Sviluppo Sud, Giannola: "Mancata volontà politica, si cambi" - QdS

Sviluppo del Sud, Giannola (Svimez): “Mancata volontà politica, Governo Meloni cambi rotta”

web-sr

Sviluppo del Sud, Giannola (Svimez): “Mancata volontà politica, Governo Meloni cambi rotta”

Redazione  |
sabato 03 Dicembre 2022 - 10:04

Giannola, presidente Svimez, intervistato dal QdS: "Servono scelte coraggiose su porti, logistica e zone economiche speciali".

Uno scenario preoccupante per il Sud quello tracciato dal Rapporto Svimez 2022 (Associazione per lo sviluppo dell’impresa nel Mezzogiorno) e presentato alla Camera dei deputati dove è intervenuto il presidente Adriano Giannola. Il Quotidiano di Sicilia lo ha intervistato in esclusiva.

Rispetto allo scenario che delineate e alle indicazioni che fornite nel Rapporto, il governo meloni che sta muovendo ancora i primi passi, sta andando secondo lei nella direzione auspicata che dovrebbe essere quella di riagganciare il Sud al resto del Paese?

“Sono molti gli aspetti che si dovrebbero approfondire. La finanziaria di questo governo nazionale mi lascia molto perplesso, non si capisce cosa vogliono fare. Sul il Reddito di cittadinanza l’Esecutivo ha preso le sue decisioni che riteniamo una follia. Si tratta di un problema che rappresenta in realtà più una opportunità del governo di tirar fuori una strategia chiara.

In merito agli adempimenti del Piano di ripresa e resilienza Raffaele Fitto (ministro per gli Affari europei, il Sud, le politiche di Coesione e il Pnrr) è quello che ha le idee più chiare rispetto agli altri componenti dell’Esecutivo e questo per lo meno è un fatto che mi conforta poiché vi sono politici che invece le idee non le hanno chiare. Penso al tema dell’autonomia differenziata.

Per Fitto va fatta rispettando i dettami della Costituzione e questo rappresenta un passo in avanti rispetto alle posizioni dei passati governi a partire da quello di Gentiloni, nonostante le ambizioni di Roberto Calderoli.

Quale deve essere la ricetta vincente?

“Innanzitutto bisogna avere ben chiara la visione di quello che si deve fare e Fitto ce l’ha. Ora si tratta di discutere la visione e penso che almeno con Fitto un ragionamento si riuscirà a fare poiché il suo parere in questo governo conta, e conta molto”.

Ci vorrebbero scelte più coraggiose da parte del governo Meloni per risollevare il Mezzogiorno?

“Certo, di sicuro scelte che riguardano i fondi del Pnrr, per dare priorità a quello che diciamo da anni: zone economiche speciali, porti, logistica e connessioni nel territorio con una strategia non a spizzichi e bocconi ma sapendo da dove si parte e dove si vuole arrivare. Per fare questo cambiamento di rotta il governo Meloni ha tempo un anno, ma si tratta di cambiamenti che si possono fare con rapidità, come le autostrade del mare. Ci vuole il coraggio di esplicitare questa volontà politica, cosa che altri governi non hanno fatto. Questo governo avrebbe la possibilità di farlo, ma non so quanti al suo interno hanno la volontà”.

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001