Taormina ora spinge per la Ztl contro il caos del traffico estivo - QdS

Taormina ora spinge per la Ztl contro il caos del traffico estivo

Massimo Mobilia

Taormina ora spinge per la Ztl contro il caos del traffico estivo

mercoledì 01 Giugno 2022 - 09:30

Palazzo dei Giurati sta raccogliendo le manifestazioni d’interesse per l’affidamento del sistema di controllo finalizzato alla creazione di una Ztl per preservare il centro storico

TAORMINA (ME) – La libera circolazione di autoveicoli nel centro storico ha i giorni contati. Palazzo dei Giurati sta raccogliendo le manifestazioni di interesse per l’affidamento del noleggio o della somministrazione del sistema di controllo integrato di controllo automatizzato, per la creazione di una Zona a traffico limitato, come stabilito da un provvedimento firmato dal capo della Polizia locale, Agostino Pappalardo (det. n. 39 del 10 maggio).

Pedonalizzare il centro storico nella Perla dello Ionio

L’Amministrazione del sindaco Mario Bolognari non vuole più rimandare un progetto di cui si continua a parlare dal 2018, preceduto negli ultimi anni da alcune importanti rivoluzioni viarie – come il senso unico sulla via Circonvallazione – considerate propedeutiche all’obiettivo di pedonalizzare il centro storico nella Perla dello Ionio.

Mai più sosta selvaggia in ogni angolo della città

Nessuno vuole più rischiare di rivedere il caos verificatosi la scorsa estate, quando la capitale del turismo siciliano è stata presa d’assalto da un numero incalcolabile di automezzi che, complice i problemi di organico dei Vigili urbani, hanno adottato il metodo della sosta selvaggia in ogni angolo della città.

Messa da parte l’idea di realizzare una Ztl attraverso un project financing, che avrebbe richiesto investimenti superiori al milione di euro, la Giunta Bolognari ha così messo a disposizione la somma di 40 mila euro (delibera numero 41 del 29 marzo), come basa d’asta per avviare l’indagine di mercato volta a individuare operatori economici potenzialmente interessati al servizio.

Il sistema dovrà gestire, presumibilmente, tre varchi elettronici che dovrebbero coincidere con la rotonda del parcheggio di Porta Catania, il bivio di via Dionisio e l’arco di via Cappuccini. Il Comune si riserva comunque la possibilità di aumentare in futuro il numero dei varchi.

Un sistema che possa essere operativo da luglio

L’idea è quella di scegliere in breve tempo un sistema che possa essere operativo da luglio, quando dovrà dialogare con il software Visual Polcity, già in dotazione dell’Ente, per l’inserimento e la notifica delle violazioni al Codice della strada.

Le telecamere dei varchi serviranno appunto per regolare la circolazione all’interno del centro abitato di Taormina, esclusivamente per i veicoli di cittadini residenti e autorizzati, ovvero dei turisti automuniti che avranno delle concessioni a tempo, condizionate dalla necessità di raggiungere il parcheggio di strutture ricettive ricadenti all’interno della Ztl. Sarà lo stesso sistema, al contempo, a rilasciare i relativi pass autorizzativi per l’accesso nella Ztl ma anche per la sosta in tutto il centro urbano di Taormina, mediante un’apposita piattaforma digitale.

Il primo affidamento avrà durata annuale, prorogabile di un’ulteriore annualità con la dovuta copertura finanziaria, e con la parte burocratica per l’autorizzazione presso il Ministero dei Trasporti a carico della ditta concessionaria.

Risolta un’altra diatriba legata alla viabilità taorminese

Nel frattempo, Palazzo dei Giurati ha risolto un’altra diatriba legata alla viabilità taorminese, grazie al via libera del dipartimento regionale alle Infrastrutture, per il collaudo della galleria Monte Tauro, che l’Amministrazione comunale, dopo i lavori costati oltre centomila euro, ha adeguato alle più stringenti norme di sicurezza, con lo scopo di garantire il passaggio nel tunnel anche degli autobus turistici e di linea, e poter così mantenere il senso unico viario nella Circonvallazione. La galleria adesso è così dotata di un sistema di controllo e di monitoraggio che, automaticamente, blocca l’accesso al verificarsi di situazioni di pericolo, e che fa scattare l’allarme nei dispositivi mobili dei conducenti dei bus. Informazioni che vengono condivise dalla rete Smart city realizzata dalla società Tnet. In questo modo è davvero tutto pronto per mettere in pratica la Ztl.

Twitter: @MassimoMobilia

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001