Tregor Russo e il tour dei borghi più belli della Sicilia: l'intervista - QdS

Tregor Russo: l’amore per la bellezza e il Tour a piedi dei borghi siciliani

webms

Tregor Russo: l’amore per la bellezza e il Tour a piedi dei borghi siciliani

Sonia Sabatino  |
martedì 09 Agosto 2022 - 12:03

L'intervista a Tregor Russo, che ha scelto di celebrare la bellezza della Sicilia con un Grand Tour dei borghi più belli.

Ha appena terminato il suo Grand Tour dei borghi siciliani durato due anni esatti, per poterne fare in seguito una enciclopedia per tutti coloro che vogliano fruirne, lo scrittore e fotoreporter Tregor Russo.

Sono 50 i borghi visitati dall’artista con l’intento, quindi, di far conoscere e riscoprire l’entroterra della Sicilia, con le sue tradizioni e il suo folklore, oltre ai beni artistici, culturali e monumentali che racchiude.

Chi è Tregor Russo e come celebra la bellezza della Sicilia

Il palermitano Russo non è nuovo a questo genere di iniziative perché molto attento alla bellezza che lo circonda, motivo per cui ha già pubblicato tre libri di saggistica, poesie e pensieri: uno nel 2018, dal titolo “Catarsi redentrice”; il secondo nel 2020 – “Al rintoccar dei sensi assopiti” – e l’ultimo pubblicato nel 2021, “Le ferite dell’Essere”. In ambito internazionale ha appena pubblicato il suo settimo album metal.

In questi due anni ha anche percorso a piedi i borghi e i comuni antichi dell’entroterra siciliano, dalle Madonie ai Peloritani, dall’Etna a Trapani, restituendo poi le memorie che confluiranno in un testo dedicato.

Sulla delicata tematica dello spopolamento dei Comuni più piccoli, Tregor Russo ha dichiarato a Qds: “Purtroppo moltissime cittadine stanno vivendo questo fenomeno perché non c’è un ricambio generazionale. Dopo aver studiato, infatti, i giovani non trovano sbocchi lavorativi in queste aree e sono costretti ad andare via per realizzarsi nella propria vita. Ed è veramente un peccato, perché la Sicilia potrebbe tranquillamente vivere di turismo. È considerata la terza isola più bella al mondo ma è anche piena di siti archeologici, pachi naturali, musei, agriturismi; non ha nulla da invidiare a nessun’altra terra, ma è necessario investire qui affinché i giovani possano restare a casa propria”.

Sonia Sabatino

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684