Tremestieri, si vota a marzo, sono “salvi” liste e candidati - QdS

Tremestieri, si vota a marzo, sono “salvi” liste e candidati

redazione

Tremestieri, si vota a marzo, sono “salvi” liste e candidati

giovedì 17 Dicembre 2020 - 00:02
Tremestieri, si vota a marzo, sono “salvi” liste e candidati

Dall’Assemblea regionale via libera al rinnovo di sindaco e Consiglio comunale. Ciancio, Siragusa e Marano (M5s): “Giusto andare a votare senza chiedere altri adempimenti”

A marzo 2021, in una data ancora da stabilirsi tra l’1 e il 31, a Tremestieri si voterà finalmente per il rinnovo di sindaco e Consiglio comunale. Lo ha deciso l’Assemblea regionale siciliana che, con 27 voti a favore e 7 contrari, ha dato il via libera alla legge “Disposizioni urgenti per il rinnovo degli organi elettivi dei comuni e degli enti di area vasta”. Nel comune etneo, dove il voto era stato sospeso dalla Regione in seguito a un’indagine della Procura di Catania, restano valide le liste già presentate lo scorso autunno, a differenza degli altri due comuni siciliani – Vittoria e e San Biagio Platini – che, essendo stati sciolti per infiltrazioni della criminalità organizzata, dovranno ripetere da zero le procedure per la presentazione di liste e candidati.

“Dopo numerose forzature e il susseguirsi da parte del governo regionale di discutibili atti che hanno rinviato per due volte le elezioni a Tremestieri Etneo – commentano i deputati regionali del Movimento 5 Stelle della Commissione Affari Istituzionali Gianina Ciancio, Salvatore Siragusa e Jose Marano – finalmente si è messa la parola fine ad una vicenda che si è protratta per troppo tempo. Si è definito che a Tremestieri rimangono valide le operazioni già concluse a novembre in quanto trattasi di un semplice rinvio senza l’annullamento”.

“In sostanza – spiegano i deputati pentastellati – è passata la nostra linea che faceva una netta distinzione tra il rinvio delle elezioni nei Comuni commissariati per mafia e Tremestieri, in cui invece si aspetta un rinnovo ordinario. La ratio sebbene sia di semplice comprensione, per la Regione è risultata a quanto pare astrusa. Infatti mentre nei Comuni sciolti per mafia c’è un commissario facente funzioni, nel comune di Tremestieri è in atto la proroga del sindaco uscente ormai da diversi mesi. Era quindi necessario andare a votare il prima possibile e senza chiedere ulteriori sacrifici e adempimenti burocratici ai candidati”.

“Il disegno di legge prevedeva anche una data per le elezioni nei Liberi Consorzi e nelle Città Metropolitane – concludono – che avrebbe permesso ai Comuni che votavano nel turno ordinario di partecipare con i nuovi consigli appena insediati. Il governo regionale invece purtroppo ha pensato bene di anticipare a marzo queste elezioni determinando l’impossibilità dei nuovi consigli comunali e delle nuove giunte di avere voce in capitolo per l’elezione di secondo livello. In sostanza si darà ancora peso alle compagini uscenti, provocando nei fatti una rappresentatività politica non aggiornata”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684