Tribunali minori, probabile convenzione tra ministero e Governo regionale - QdS

Tribunali minori, probabile convenzione tra ministero e Governo regionale

Stefania Zaccaria

Tribunali minori, probabile convenzione tra ministero e Governo regionale

mercoledì 04 Dicembre 2019 - 00:00
Tribunali minori, probabile convenzione tra ministero e Governo regionale

Incontro a favore del ripristino delle funzioni giurisdizionali di tutte le strutture soppresse. I parlamentari presenti hanno assunto l’impegno di fare pressanti sollecitazioni

MODICA (RG) – Non ci si rassegna alla chiusura dei tribunali minori.

Abbiamo seguito da vicino la questione di Modica: i locali nuovi ed efficienti sono stati praticamente abbandonati per spostare il tutto nella struttura di Ragusa, già oberata e sicuramente meno funzionale. Il comitato modicano ha voluto incontrare i due comitati di Mistretta e di Nicosia, organizzando un incontro a favore del ripristino delle funzioni giurisdizionali nei locali dei Tribunali soppressi.

Insieme al sindaco di Modica, Ignazio Abbate, al vice sindaco di Pozzallo, Giuseppe Giudice, al vice sindaco di Scicli, Caterina Riccotti, al vice sindaco di Ispica, Gianni Stornello e ai parlamentari Marialucia Lorefice e Giuseppe Pisani, hanno partecipato alla riunione anche il sindaco di Nicosia, Luigi Bonelli e per Mistretta il portavoce del Comitato pro Tribunale, Salvatore Porracciolo. È stato Enzo Galazzo, portavoce del comitato modicano, a riassumere le vicende degli ultimi anni e gli eventi che hanno segnato le iniziative sottese alla richiesta di ripristino dei trenta Tribunali soppressi nel territorio nazionale, nonché le altre specificatamente attinenti agli ex tribunali di Modica, Nicosia e Mistretta.

A tale effetto ha ribadito che “le strutture giudiziarie degli uffici soppressi possono essere utilizzate, in forza di legge, a servizio dei tribunali accorpanti a patto che intervenga una convenzione sottoscritta dal ministro della Giustizia e dal Governo della Regione siciliana che impegni quest’ultimo a sostenere le spese di manutenzione e del personale”. Il portavoce Enzo Galazzo ha precisato anche che il Governo regionale, nella persona dell’assessore alle Autonomie locali e della Funzione pubblica, Bernadette Grasso, “ha ripetutamente dichiarato la sua disponibilità a partecipare a Roma, presso il ministero, e di essere pronta a sottoscrivere la convenzione predetta, senza che sinora le sia stata confermata, dal ministro, analoga disponibilità”.

Ai parlamentari presenti all’incontro – che hanno assunto l’impegno a svolgere le più opportune e pressanti sollecitazioni – è stata affidata l’ulteriore istanza in indirizzo al ministro della Giustizia per la pronta convocazione del Governo regionale. Anche il deputato regionale Nello Dipasquale ha ribadito sostegno alle iniziative del Comitato anche se lo stesso non era presente all’incontro per un suo impedimento.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684