UniPa: edilizia, didattica, ricerca e servizi, tutte le novità del 2022 - QdS

UniPa: edilizia, didattica, ricerca e servizi, tutte le novità del 2022

Francesco Sanfilippo

UniPa: edilizia, didattica, ricerca e servizi, tutte le novità del 2022

giovedì 23 Dicembre 2021 - 03:30

Ieri a Palazzo Steri la presentazione del bilancio di previsione del nuovo anno. Prevista la costituzione di fondi a disposizione di dipartimenti e ricercatori

Il Rettore dell’Università degli Studi di Palermo, prof. Massimo Midiri, accompagnato dai suoi collaboratori e dal direttore generale dell’Università, Antonio Romeo, ha presentato, ieri, in conferenza stampa le novità del bilancio 2022, dedicato a interventi di ampia portata su ricerca, didattica, assunzioni, edilizia e patrimonio immobiliare. Per le attività di ricerca e supporto ai Dipartimenti è prevista la costituzione di diversi fondi a disposizione di dipartimenti e ricercatori.

In particolare, sarà costituito un fondo unico di Ateneo per la ricerca, dal quale ogni docente potrà prelevare fino a € 1500/anno per attività di ricerca e fino a € 500/anno per attività di terza missione. Le regole e le modalità sanno stabilite con successiva delibera degli organi di governo. Si supporteranno le attività dei Ricercatori a Tempo Determinato, per i quali il prelievo disponibile dal fondo di Ateneo è innalzato a € 4.000/anno. Si potenzierà il supporto alle attività dei dottorandi di ricerca, che potranno disporre di un finanziamento pari al 10% del valore della borsa fin dal primo anno rispetto a quanto la legge impone a partire dal secondo.

Si costituirà un fondo per attività di sviluppo dei dipartimenti di € 1.000.000, che permetterà ad ogni dipartimento di godere di un supporto ulteriore per proprie attività strategiche di sviluppo. Si costituirà anche un fondo per cofinanziare acquisti di strumentazione, il cui ammortamento non è interamente concluso nell’ambito della durata dei progetti.

Infine, s’incrementerà il fondo di finanziamento ordinario dei dipartimenti di € 700.000. A supporto delle attività didattiche e dei servizi agli studenti, l’Ateneo finanzierà un contributo per il rimborso delle spese sostenute delle lauree magistrali durante il proprio tirocinio presso qualificate imprese. A questo proposito ci sono già contatti con Confindustria, per cui si attiveranno specifici accordi di collaborazione e partnership per 1000 contributi da 750 euro l’uno.

S’incrementeranno le risorse per i contratti di insegnamento, tra cui quelli per le attività didattiche integrative, che potenzieranno lo svolgimento di laboratori didattici dato il previsto incremento degli studenti. Sarà incrementata la retribuzione oraria per le attività didattiche nei poli decentrati e sarà introdotta una nuova misura per assicurare una retribuzione aggiuntiva ai professori associati e ordinari che svolgano più di 120 ore di didattica. Anche in questo caso, le modalità di assegnazione saranno stabilite con specifica delibera dell’Ateneo.

Tra le misure, è previsto un finanziamento di 360.000 € per borse di studio e servizi agli studenti fragili, favorendone l’inclusione. In questo quadro, l’Ateneo stabilirà un accordo con le associazioni studentesche per assegnare a questi ultimi la gestione di servizi in grado di potenziare l’università, le cui risorse sono state aumentate del 20%.

Per quanto riguarda il personale docente e tecnico-amministrativo la delibera per la programmazione per il triennio 2020/22 prevede, per il prossimo anno, l’impiego di 41 punti organico. Si avvierà un piano straordinario per aggiungere 20 posizioni di professore ordinario a quelle previste dai Dipartimenti con la programmazione ordinaria. Saranno finanziati 35 posizioni di tecnico, una parte delle quali destinate a tecnici informatici, per potenziare i laboratori dei Dipartimenti. Infine, saranno finanziate circa 25 posizioni a tempo determinato per supportare le aree che nei prossimi mesi saranno particolarmente onerate degli interventi relativi al PNRR. Infine, sono destinati oltre 14 milioni agli investimenti sul vasto patrimonio immobiliare, grazie ai quali si potrà intervenire su numerosi edifici e aule dei diversi Dipartimenti dell’Ateneo.
Francesco Sanfilippo

Nelle foto: Il Rettore dell’Università degli Studi di Palermo, Prof. Massimo Midiri e il direttore generale dell’Università, dott. Antonio Romeo

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684