Vertice tra Amministrazione e Prefettura la sicurezza del capoluogo in primo piano - QdS

Vertice tra Amministrazione e Prefettura la sicurezza del capoluogo in primo piano

Nicola Digiugno

Vertice tra Amministrazione e Prefettura la sicurezza del capoluogo in primo piano

martedì 04 Giugno 2019 - 00:05
Vertice tra Amministrazione e Prefettura la sicurezza del capoluogo in primo piano

Annunciata l’intenzione di intensificare i controlli nei principali punti sensibili del capoluogo. Vertice istituzionale con un obiettivo: garantire massima la collaborazione reciproca

CALTANISSETTA – “Ho espresso la massima disponibilità della nostra Amministrazione a una collaborazione fattiva con le Forze dell’ordine e la Prefettura sui temi della sicurezza urbana. Verranno intensificati i controlli interforze in collaborazione con la Polizia municipale nei luoghi sensibili del capoluogo”. Così il sindaco Roberto Gambino si è espresso a seguito di un recente incontro con il prefetto Cosima Di Stani.

Un incontro istituzionale che ha avuto come oggetto, tra i vari temi trattati, anche quello legato al progetto Scuole sicure del ministero dell’Interno. “Con 4,2 milioni di euro – si legge sul sito web del Governo – il Fondo per la sicurezza urbana finanzierà anche iniziative di prevenzione e contrasto dello spaccio di droga nei pressi degli istituti scolastici di tutta la Penisola”. Ne potranno usufruire “100 Comuni per installare sistemi di videosorveglianza o per lanciare campagne informative. I Comuni potranno anche usarli per piani di intensificazione dei servizi di controllo della Polizia locale”.

In tal senso, il Comune nisseno ha già trasmesso alla Prefettura il progetto predisposto dal comandante della Polizia municipale, Diego Peruga, pensato per sfruttare i 34.866 euro destinati a Caltanissetta. Una somma che “l’Ente intende investire per l’installazione di telecamere nei pressi di due istituti scolastici, il liceo classico Ruggero Settimo e la scuola media Giovanni Verga” e “in attività formative per gli studenti, finalizzate alla prevenzione del bullismo e al contrasto alle devianze”. In programma anche iniziative per l’incremento delle pattuglie in strada durante l’orario di entrata e uscita dei ragazzi da scuola.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684