Via libera all’atto aziendale dell’Asp di Agrigento, l’obiettivo è offrire servizi migliori - QdS

Via libera all’atto aziendale dell’Asp di Agrigento, l’obiettivo è offrire servizi migliori

redazione

Via libera all’atto aziendale dell’Asp di Agrigento, l’obiettivo è offrire servizi migliori

sabato 05 Ottobre 2019 - 00:00
Via libera all’atto aziendale dell’Asp di Agrigento, l’obiettivo è offrire servizi migliori

Una sintesi dell’operato, delle strategie, delle funzioni e della consistenza della sanità locale. Documento approvato dalla Direzione e trasmesso formalmente agli uffici regionali

AGRIGENTO – Le pagine di un unico documento offrono la sintesi dell’operato, delle strategie, delle funzioni e della consistenza della sanità agrigentina e compongono una sorta di carta costituzionale dell’Azienda sanitaria provinciale.

Si tratta dell’atto aziendale Asp, lo statuto dell’ente siglato dalla Direzione Asp e adesso trasmesso formalmente all’assessorato regionale alla Sanità per la successiva ratifica e approvazione.

“Il documento – si legge in una nota diffusa dall’Azienda sanitaria agrigentina – costruito sulla base delle indicazioni fornite ai manager dall’assessore Ruggero Razza inerenti la riorganizzazione della rete ospedaliera isolana, esprime la linea delle scelte direzionali sin qui compiute nel definire i parametri di funzionamento dell’Azienda e la sua articolazione e consente di fissare i principi su cui ispirare le successive scelte gestionali verificandone i risultati”.

“Il traguardo – hanno aggiunto dall’Asp – non rappresenta un mero adempimento normativo e inoltre non costituisce l’epilogo di un percorso, una rigida conclusione che esclude repliche ma, anzi, va concepito come un sistema fluido pronto a recepire nuovi input, spunti e contenuti”.

L’atto aziendale, infatti, non scatta una semplice “istantanea” sulla consistenza e gli scopi dell’Asp di Agrigento ma, per sua vocazione, intende proiettare all’esterno i principi che contiene avviandone una condivisione, a più livelli, con altri enti, associazioni, organismi e professionisti presenti sul territorio.

“L’intento di fondo – hanno concluso i vertici sanitari della provincia – è quello di rendere concreta la partecipazione della vita sociale provinciale nelle scelte e nelle politiche Asp, al fine di approdare a una crescente miglioria dei servizi sanitari offerti”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684