Bonus sociali per energia e gas, chi ne ha diritto e in che misura - QdS

Bonus sociali per energia e gas, chi ne ha diritto e in che misura

Francesca Pecorino

Bonus sociali per energia e gas, chi ne ha diritto e in che misura

martedì 29 Marzo 2011 - 00:00

Per il 2011 si parte da un valore di 56 € per una famiglia di 2 persone

CATANIA – In materia di consumi energetici, l’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, entro il 31 dicembre di ogni anno, stabilisce l’ammontare del bonus sociale.
Detta misura è stata introdotta nel 2008, al fine di aiutare le famiglie numerose e i nuclei familiari a basso reddito, consentendo loro di risparmiare circa il 20% annuo (al netto delle imposte).
Tra bonus gas e bonus luce sono stati erogati circa € 2,4 milioni. A tal fine, è bene specificare che questi bonus sono cumulabili ogni qualvolta l’utente si trovi in presenza dei requisiti previsti dalla legge.
In particolare, per il 2011 si parte da un valore di € 56,00 per una famiglia composta da 1-2 persone, fino ad arrivare ad € 124,00 per una famiglia che vada oltre i 4 componenti. Occorre però far riferimento anche ai limiti di reddito e non solo.
Per il caso dell’energia elettrica, possono accedere al bonus, tutti i clienti domestici che risultino intestatari di un contratto di fornitura di energia elettrica, per il solo immobile di residenza, con potenza fino a 3 kW e per un numero massimo di 4 componenti il nucleo familiare, che abbiano tra l’altro la stessa residenza. Un’altra ipotesi, è quella che prevede un limite di potenza fino a 4,5 Kw, , per un numero di familiari con la medesima residenza che sia superiore a 4.
Esistono altresì dei limiti reddituali: deve trattarsi di membri dello stesso nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a € 7.500; oppure facenti parte di un’unica famiglia con più di 3 figli a carico ed ISEE non superiore a € 20.000. I suddetti valori e limiti numerici e di reddito sono tutti consultabili sul sito della predetta Autorità.
Una situazione a parte, riguarda invece il bonus di € 138,00 previsto per coloro che a causa di una grave malattia, necessitano giornalmente dell’uso di apparecchiature elettromedicali salvavita. In quest’ultimo caso, non vige alcuna limitazione reddituale poiché la misura è giustificata dalle necessità mediche.
In presenza dei requisiti previsti, si può richiedere il predetto bonus al proprio Comune di residenza o ai CAF (i centri di assistenza fiscale), compilando appositi moduli che verranno forniti dai suddetti enti o che possono essere scaricati al sito dell’Autorità per l’energia.
A tal proposito, è stato anche istituito un numero verde (800166654, il cd. Sportello per il consumatore), che – dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle 18.00 – fornisce informazioni agli utenti che richiedano ragguagli in ordine a codeste importanti misure sociali.

Avv. Francesca Pecorino
collegio dei professionisti di Veroconsumo

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684