Acireale, il Carnevale sarà in tre atti. Main sponsor Creval-Crédit agricole - QdS

Acireale, il Carnevale sarà in tre atti. Main sponsor Creval-Crédit agricole

redazione

Acireale, il Carnevale sarà in tre atti. Main sponsor Creval-Crédit agricole

giovedì 10 Febbraio 2022 - 09:23

Spazierà tra febbraio e aprile la prossima edizione del Carnevale, presentata nella sede della Fondazione “Carnevale di Acireale, nel corso di una conferenza stampa alla quale sono intervenuti il sindaco, Stefano Alì, gli assessori al Turismo ed agli Affari istituzionali, rispettivamente Fabio Manciagli e Mario Di Prima, ed il direttore territoriale Sicilia Centro e capo mercato “Private Sicilia” di Creval – Gruppo Crédit Agricole Italia, main sponsor della manifestazione carnascialesca, Santo Sciuto. Hanno fatto gli onori di casa il presidente della Fondazione, Gaetano Cundari, e due membri del consiglio di amministrazione dello stesso Ente che organizza l’evento, Ignazio Tuzzolino e Valeria Castorina.

Il presidente Cundari ha illustrato alcuni tra i particolari più significativi dell’evento che si articolerà su tre momenti diversi. Primo “blocco” dal 23 febbraio al primo marzo con la mostra dei carri in miniatura e l’esposizione delle maschere isolate. Poi, in primavera, spazio ai 9 carri allegorici, nelle giornate del 22, 23, 24, 29 e 30 aprile, il primo, il 6, 7 e 8 maggio. Dunque, in estate, il “Carnevale del mare”, dal 10 al 24 luglio, iniziativa inedita contraddistinta anche da un aspetto sociale, legato al tema dei migranti.

“Partiremo con la settimana cosiddetta canonica – ha annunciato il presidente Cundari – perché la memoria collegata al periodo la vogliamo mantenere anche in termini di manifestazioni. Abbiamo pensato anche ad un totem di proiezioni in piazza Duomo che proporrà immagini di ‘carnevali’ del passato, risalenti dagli Anni 50 in avanti”. Il presidente Cundari, poi, ha ricevuto dal sindaco Alì la bandiera del Carnevale, subito esposta al Palazzo della Cultura.

“Il Carnevale cambia – ha osservato il primo cittadino – perché sicuramente dobbiamo tenere conto delle condizioni a contorno. È prevista una prima fase a febbraio, nel periodo canonico, con maschere isolate e carri in miniatura. Poi, una ztl, così da richiamare il clima consueto del periodo. Poi, la manifestazione vera e propria, sarà quella programmata per la primavera. Colgo l’occasione per rivolgere un ringraziamento ai dipendenti dell’ufficio competente, i quali si prodigano senza risparmiarsi”.

L’assessore Manciagli ha aggiunto che “Il Carnevale avrà luogo e già questa è una notizia importante. Ovviamente, stiamo cercando di adottare tutte le misure necessarie, affinché si possa svolgere in assoluta sicurezza. E’ importante essere presenti, sia per gli acesi e, soprattutto, per i commercianti che ogni anno aspettano questi giorni per lavorare un tantino di più”.

Tanto il sindaco che l’assessore al Turismo nonché il presidente della Fondazione hanno rivolto un ringraziamento a Creval – Gruppo Crédit Agricole Italia, per l’occasione rappresentato da Santo Sciuto, il quale si è espresso così: “Confermare la nostra presenza in qualità di ‘main sponsor’ al Carnevale di Acireale ribadisce l’attenzione che quotidianamente dedichiamo a questo territorio ricco di storia, cultura e tradizioni, contribuendo alla sua crescita anche attraverso il sostegno e la promozione di iniziative in grado di creare sinergie e valore per tutti. Il Carnevale di Acireale, uno dei più belli in Sicilia e dei più importanti in Italia, rappresenta un’antica tradizione che, grazie anche all’impegno dei giovani, ha mantenuto un ruolo di prestigio ma sempre in continua innovazione”.

“Con lo stesso spirito il Gruppo Crédit Agricole Italia – di cui Creval è parte – è vicino alle nuove generazioni non solo con prodotti a loro riservati, ma anche promuovendo lo sviluppo del capitale umano con il sostegno a percorsi di formazione dedicati, in modo che possano in futuro creare innovazione nella loro terra d’origine”, ha concluso Sciuto.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684