Bollette alle stelle, rinnovabili... in stallo. Regione e Stato bloccano la transizione - QdS

Bollette alle stelle, rinnovabili… in stallo. Regione e Stato bloccano la transizione

redazione

Bollette alle stelle, rinnovabili… in stallo. Regione e Stato bloccano la transizione

mercoledì 26 Gennaio 2022 - 06:30

La mancata individuazione dei luoghi idonei per gli impianti, di cui sono responsabili a doppio filo il Governo regionale e il Mite, sta rallentando fortemente lo sviluppo delle rinnovabili

Luoghi per le rinnovabili… E dove trovarli. Nella corsa alla costruzione degli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili le aziende si muovono senza linee guida. Senza sapere dove poter costruire gli impianti.

Attualmente, infatti, non sono stati ancora individuati né i luoghi non idonei alla costruzione delle fer (ad esclusione dell’eolico) né quelli idonei. La responsabilità è sia della Regione, che dal 2010 a seguito di un decreto ministeriale del Mise avrebbe dovuto individuare le aree non idonee alla connessione degli impianti Fer, che del ministero della Transizione ecologica, che da novembre dovrebbe emanare le linee guida per l’individuazione delle aree idonee. La conseguenza di questi buchi normativi è il rallentamento della corsa alle rinnovabili. Rallentamento non accettabile sia dal punto di vista ambientale, sia da quello economico.

Come ci ha confermato una fonte autorevole del dipartimento dell’Energia della Regione, infatti, non riusciremo a raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 al 2030. Inoltre, l’indipendenza energetica sarà sempre più lontana e i cittadini saranno costretti a pagare una bolletta più salata a causa dei rincari dovuti all’importazione dell’energia e alle dinamiche geopolitiche connesse. Rincari che si cominciano a vedere anche nella posta delle famiglie siciliane che si stanno vedendo recapitare i primi avvisi di cambio unilaterale dei contratti con aumenti di 323,8 euro ogni 3.200 chilowattora consumati. Un salasso che la Cgia di Mestre stima in 1,7 miliardi. LA CORSA ALLE RINNOVABILI E IL FUTURO ENERGETICO DELLA SICILIA. CONTINUA LA LETTURA

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684