Concessioni balneari, l’ibleo si prepara all’estate - QdS

Concessioni balneari, l’ibleo si prepara all’estate

Stefania Zaccaria

Concessioni balneari, l’ibleo si prepara all’estate

venerdì 25 Marzo 2022 - 09:23

Vertice tra Cna Ragusa e rappresentanze parlamentari per discutere dell’impatto della Bolkestein su imprese, lavoratori e cittadini. La Confederazione: "Necessaria una mappatura del demanio marittimo"

RAGUSA – La riforma delle concessioni delle spiagge e le istanze della Cna. C’è aria di cambiamenti per il demanio marittimo e la Confederazione nazionale della sezione Balneari ne ha discusso proprio qualche giorno fa.

Il presidente della relativa sezione della Cna di Ragusa Marco Daparo ha seguito in prima persona l’incontro – che si è svolto in modalità virtuale – per affrontare l’impatto che ha avuto e che avrà la direttiva servizi, la cosiddetta Bolkestein, su imprese, lavoratori e cittadini.

All’appuntamento sono intervenuti i parlamentari Umberto Buratti del Pd, Stefano Fassina di Liberi e Uguali, Riccardo Zucconi di Fi e i senatori Massimo Mallegni di Fi, Francesco Mollame della Lega e Mario Turco del M5s.

“Si è sottolineata – ha spiegato Marco Daparo – la necessità di procedere a una mappatura del demanio marittimo e ad una verifica, secondo quanto riportato nel disegno di legge sulla concorrenza, della disponibilità del bene per nuove iniziative imprenditoriali. Si è ribadita, poi, l’importanza di definire una sorta di doppio binario per garantire alle imprese attualmente titolari di concessioni, che abbiano investito nell’attività, una proroga adeguata che vada oltre la scadenza dell’efficacia delle concessioni prevista per il 31 dicembre 2023”.

La Cna Balneari ha avanzato le sue richieste per evitare le procedure selettive, se sul territorio vi è ancora disponibilità per nuove iniziative imprenditoriali o se, nei casi in cui la disponibilità fosse esaurita, si tenga conto del valore aziendale e degli investimenti dell’impresa esistente. Sulla proposta c’è stata la convergenza dei parlamentari intervenuti e i senatori che fanno parte della decima commissione si sono impegnati a presentare emendamenti, in tal senso, al disegno di legge 2469 che reca disposizioni in materia di mercato e di concorrenza.

“Le nostre imprese balneari ragusane, a fronte di enormi sacrifici ed investimenti effettuati negli anni, rischiano di ritrovarsi – ha aggiunto ancora il presidente Daparo – in serie difficoltà, ma ho fiducia nell’impegno trasversale preso dai rappresentanti del Governo presenti ai lavori. La questione non ha colori politici, riguarda la sopravvivenza di un intero comparto e la salvaguardia del lavoro di migliaia di famiglie. Chiediamo un tavolo tecnico permanente per la tutela di imprenditori e lavoratori e per ristabilire equità nel settore. In provincia di Ragusa ci sono ancora gli spazi per creare nuove strutture e nuovi stabilimenti balneari, sono certo che non correremo il rischio di avere le spiagge vuote nel 2023, la direttiva Bolkstein non verrà applicata”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684