Covid, aumentano i casi in Ucraina: proteste contro obbligo vaccinale - QdS

Covid, aumentano i casi in Ucraina: proteste contro obbligo vaccinale

Web-al

Covid, aumentano i casi in Ucraina: proteste contro obbligo vaccinale

Web-al |
mercoledì 03 Novembre 2021 - 10:59

Nelle piazza di Kiev sono scesi i manifestanti no vax dopo la decisione del governo di sospendere lo stipendio ai dipendenti statali se rifiutano di vaccinarsi entro l'8 novembre

Continuano ad aumentare i casi di coronavirus in Ucraina, dove nelle ultime 24 ore sono stati registrati 23.393 nuovi contagi. Lo riferiscono le autorità sanitarie locali, mentre nelle piazza di Kiev sono scesi i manifestanti no vax dopo la decisione del governo di sospendere lo stipendio ai dipendenti statali, insegnanti compresi, se rifiutano di vaccinarsi contro il Covid-19 entro l’8 novembre.

La nota del ministero della Salute

Tra i nuovi contagiati si contano anche 1.406 bambini e 421 medici, si legge in una nota del ministero della Salute postata su Facebook. Nell’ultima giornata ci sono stati anche 720 decessi per complicanze riconducibili al coronavirus. Tra le misure adottate dal governo di Kiev per cercare di fermare la pandemia, l’obbligo di mostrare un test negativo o l’effettuata vaccinazione anti Covid-19 per salire su aerei, treni e autobus a lunga percorrenza.

“Le persone che si sono riunite oggi e che fanno appello a non vaccinarsi, secondo me si prendono gioco dei nostri medici e delle nostre famiglie, che, purtroppo, hanno perso i loro parenti a causa del coronavirus”, ha detto il ministro della Salute ucraino Viktor Lyashko nel corso di una conferenza stampa trasmessa in tv. “Fidatevi di me, questo spirito anti-vaccinazione scompare rapidamente nelle unità di terapia intensiva e i certificati falsi non funzionano”, ha aggiunto. (ADNKRONOS).

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684