Cresce il numero di turisti stranieri in visita nel Distretto “Val di Noto” - QdS

Cresce il numero di turisti stranieri in visita nel Distretto “Val di Noto”

Luigi Solarino

Cresce il numero di turisti stranieri in visita nel Distretto “Val di Noto”

venerdì 02 Agosto 2019 - 01:00
Cresce il numero di turisti stranieri  in visita nel Distretto “Val di Noto”

I dati sono stati forniti durante un incontro tra i rappresentanti degli 11 Comuni che ne fanno parte. Le città più scelte sono Siracusa e Noto: il capoluogo aretuseo registra il 50% delle presenze

NOTO (SR) – I Comuni del Distretto turistico “Val di Noto e della Sicilia Orientale” meta di un numero sempre più crescente di turisti. Lo si desume dai dati forniti nel corso di un incontro che si è svolto a Noto, presso i locali di Palazzo Ducezio, tra i rappresentanti degli unidici Comuni del Distretto che condividono lo stand “Sicilia Sud Est – Val di Noto” durante le fiere internazionali del turismo. Ne fanno parte i Comuni di Noto (capofila), Siracusa, Avola, Militello in Val di Catania, Modica, Palazzolo Acreide, Piazza Armerina, Portopalo, Ragusa, Scicli e Sortino.

Nel corso di questi primi 7 mesi del 2019 lo stand è stato presente in ben 9 fiere, quelle di Utrecht (Paesi Bassi), Zurigo (Svizzera), Bruxelles (Belgio), Monaco di Baviera e Berlino (Germania), Pechino e Shangai (Cina) e Dubai (Emirati Arabi Uniti). Questa formula di marketing turistico internazionale mette insieme, per la prima volta, diverse realtà che rappresentano in maniera unitaria il Val di Noto e la Sicilia Orientale.

Il bilancio è positivo in termini di presenza in fiera, di feedback riscontranti e anche di contenuti, con una nuova veste grafica dello stand e lo spazio dedicato agli show cooking. I contatti diretti allo stand sono stati oltre 160, mentre da alcuni dati si nota che i mesi preferiti per prenotare le vacanze siano aprile e gennaio. Sempre in base ai dati estrapolati da un’attenta analisi di mercato, le tipologie di strutture più ricercate sarebbero casa vacanze e appartamenti.

Le percentuali sulla nazionalità dei turisti che scelgono questa area della Sicilia sono le seguenti: il 21% proviene dalla Germania, il 19% dalla Francia, il 13,46% dal Regno Unito e il 10% dalla Russia. Nell’ordine le tre città più scelte sono Siracusa, Noto e Ragusa, con Siracusa che registra da sola il 50% delle presenze dell’intero Sud Est. Per la prima volta nella storia di questa area territoriale, è stato svolto un grande lavoro di squadra, mettendo in rete identità e peculiarità culturali diverse tra loro ma legate da un unico filo conduttore: il paesaggio culturale del Val di Noto amato da Cesare Brandi.

Nel corso dei rimanenti mesi del 2019 lo stand del Val di Noto sarà presente ad altre quattro fiere: a San Pietroburgo (Russia) dal 12 al 13 settembre, a San Paolo (Brasile) dal 25 al 27 settembre; a Rimini dal 9 all’11 ottobre e infine ad Osaka (Giappone) dal 24 al 27 ottobre. Si sta anche già pensando al prossimo anno. Per il 2020 si lavora a una formula di sponsorizzazione che potrebbe abbassare i costi sostenuti dai Comuni; inoltre si parteciperà anche a fiere tematiche per sviluppare percorsi turistici speciali, come potrebbe essere quello archeologico, alla luce della nascita dei Parchi autonomi e in particolar modo del grande Parco Archeologico del Sud Est. In programma una serie di educational tour.

Il sindaco di Siracusa, Francesco Italia, ha evidenziato come “Siracusa ha sempre creduto nella forza di un Distretto basato sulla qualità della offerta turistica e su una promozione internazionale di livello: i risultati ci danno ragione”. L’assessore alla Cultura e al Turismo aretuseo nonché direttore del Distretto, Fabio Granata, ha aggiunto: “La forza del Distretto culturale e turistico del Sud Est continua a dispiegarsi con tutta la sua suggestione e bellezza. Siamo molto soddisfatti”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684