Dalla Commissione dell'Ars ok al Ddl sulla Semplificazione - QdS

Dalla Commissione dell’Ars ok al Ddl sulla Semplificazione

Raffaella Pessina

Dalla Commissione dell’Ars ok al Ddl sulla Semplificazione

giovedì 28 Maggio 2020 - 00:00
Dalla Commissione dell’Ars ok al Ddl sulla Semplificazione

Il testo di legge, firmato dal deputato di Italia viva Sammartino, prevede una sburocratizzazione sul "modello Genova". La P.a. aumenterà i controlli a campione. Gli Affari istituzionali approvano l'articolato. Il voto finale è previsto per mercoledì

PALERMO – Via libera in commissione Affari istituzionali all’Ars al cosiddetto “ddl Sammartino”, che prevede l’estensione del ‘modello Genova’ per abbattere i tempi della burocrazia in Sicilia. Ieri è stato approvato l’intero articolato, costituito da soli 3 articoli, mentre mercoledì della prossima settimana è in programma il voto finale, poi il testo sarà pronto per sala d’Ercole ed anche in Aula si prevede una approvazione veloce.

Era stato infatti lo stesso presidente dell’Ars, Gianfranco Micciché, ad impegnarsi perché questo documento avesse un percorso preferenziale. Si tratta di un disegno di legge “trasversale” condiviso da molte forze politiche presenti a Palazzo dei Normanni.

Nato in un primo tempo come emendamento alla finanziaria 2020, per velocizzare l’approvazione di quest’ultima era stato stralciato e trasformato in un disegno di legge a se stante. In un primo tempo gli uffici dell’Ars avevano mosso varie perplessità richiamando una recente sentenza della Consulta sulle competenze in materia di Stato e Regioni. Dopo una serie di aggiustamenti, il testo è stato condiviso ed approvato.

Nel dettaglio il ddl 733 prevede una serie di modifiche alla legge regionale n. 7 approvata dall’Assemblea regionale siciliana il 21 maggio 2019, su “disposizioni per i procedimenti amministrativi e la funzionalità dell’azione amministrativa”. Una riforma che è intervenuta sulla materia della burocrazia a distanza di vent’anni, visto che la precedente legge risale al 1991. Nella legge 7, per la conclusione dei procedimenti nella pubblica amministrazione venivano fissati dei termini che in questa ultima versione appena approvata, vengono ridotti di un terzo In particolare all’articolo 1 viene prevista la riduzione dei termini di conclusione dei procedimenti (da 60 gg si scende a 45) e in caso di procedimenti complessi da 150 gg il termine si. riduce a 120. In caso di necessità di acquisizione di pareri il tempo massimo per questa operazione scende da 30 a 20 giorni. Anche i termini per le conferenze di servizio legate ai procedimenti vengono di conseguenza ridotti di un terzo. Nel ddl viene prevista inoltre la possibilità per coloro che vantano crediti dalla pubblica amministrazione, di produrre dichiarazioni sostitutive della documentazione da produrre per ottenere il pagamento.

Dal canto suo la P.A. aumenterà i controlli a campione. Stesso discorso vale per il rilascio di autorizzazioni, licenze, concessioni ed atti comunque finalizzati ad abilitare lo svolgimento di attività: tutto con autocertificazione. All’articolo 2 viene previsto il conferimento di maggiori poteri decisionali ai sindaci e ai direttori generali delle aziende sanitarie per accelerare le procedure per la realizzazione di opere infrastrutturali di interesse strategico, e per la riqualificazione, l’adeguamento e la messa in sicurezza di edifici scolastici di proprietà della Regione e degli enti locali e di immobili di proprietà delle aziende del servizio sanitario regionale in relazione alla gestione dell’emergenza di pandemia Covid-19. Dopo il passaggio in commissione di merito il documento andrà in Aula per la sua definitiva approvazione.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684