Ricostruzione timpano, un successo per Umberto I di Enna - QdS

Ricostruzione timpano, un successo per Umberto I di Enna

redazione

Ricostruzione timpano, un successo per Umberto I di Enna

martedì 10 Novembre 2020 - 00:00
Ricostruzione timpano, un successo per Umberto I di Enna

Una miringoplastica eseguita dall’equipe del primario di Otorinolarigoiatria, Salvatore Maira. Il potenziamento dell’Unità operativa dedicata offre un importante servizio alla popolazione

ENNA – Nei giorni scorsi è stato eseguito il primo intervento chirurgico di ricostruzione del timpano (miringoplastica) nei locali dell’Unità operativa di Otorinolaringoiatria dell’Ospedale Umberto I. A rendere nota la notizia è stato Salvatore Maira, primario del Servizio Orl del presidio ospedaliero.

“Un paziente di 17 anni – ha spiegato il medico – è stato sottoposto, presso l’Unità operativa di Otorinolaringoiatria dell’Ospedale Umberto I di Enna, a intervento chirurgico di miringoplastica: la ricostruzione timpanica è stata effettuata tramite l’utilizzo di cartilagine prelevata dall’orecchio dello stesso paziente (innesto autologo) e posizionata a chiudere un’ampia perforazione del timpano, esito di frequenti otiti che il paziente ha avuto sin dall’infanzia. Il decorso post-operatorio è stato regolare, in assenza di complicazioni, d il paziente è stato dimesso dopo tre giorni di degenza”.

Come sottolineato dall’Azienda sanitaria provinciale ennese, le patologie infiammatorie croniche dell’orecchio per le quali è necessario eseguire un intervento chirurgico di ricostruzione sono molto frequenti nella popolazione e rappresentano una delle principali cause di migrazione sanitaria intra ed extraregionale con elevati disagi per il paziente.

“Il potenziamento dell’Unità operativa di Orl – hanno concluso dall’Asp – offre un importante servizio alla popolazione anche in un periodo complesso come quello che stiamo vivendo a causa dell’epidemia Covid”.

Un’emergenza, quella legata al Coronavirus, che all’interno dell’Umberto I si sta gestendo senza inficiare l’attività di routine, assicurata grazie a percorsi dedicati per i pazienti non Covid che così possono essere sottoposti a interventi chirurgici senza correre alcun rischio di contagio durante la permanenza in ospedale.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684