Incendi a Palermo, Brancaccio in fiamme. Stop ai treni - QdS

Palermo tra caldo e incendi, fiamme in diverse zone. Le scuole mandano gli studenti a casa

web-sr

Palermo tra caldo e incendi, fiamme in diverse zone. Le scuole mandano gli studenti a casa

Salvatore Rocca  |
venerdì 22 Settembre 2023

Palermo nuovamente avvolta dalle fiamme così come accaduto in piena estate. Momenti di paura Brancaccio, tante le persone in fuga.

Torna la paura in Sicilia, e in particolare a Palermo, per gli incendi che si sono verificati la scorsa notte. Un grosso rogo è divampato in serata nel popolare quartiere di Brancaccio, tra via San Ciro e via Fichidindia.

Le fiamme si sono sviluppate rapidamente, con i residenti della zona che sono stati costretti ad abbandonare le loro case o a salire sui tetti delle abitazioni per evitare il contatto con il muro di fuoco.

Sul posto si sono presentati i vigili del fuoco che hanno dovuto fare i conti anche con i forti venti di scirocco che hanno alimentato le fiamme. A causa dell’incendio, il Comune di Palermo ha comunicato per per la giornata odierna la biblioteca di Brancaccio rimarrà chiusa.

Ferrovia interrotta per le fiamme

Un altro incendio è scoppiato nel tardo pomeriggio di ieri lungo la linea ferroviaria tra Cinisi e Partinico, all’altezza del centro abitato di Montelepre. Le fiamme sono partite in località Monte Palmeto, causando l’interruzione momentanea del traffico ferroviario. In quest’area si è rivelato necessario anche l’intervento dei canadair.

Incendi Palermo 21 settembre - Foto meteo Palermo e provincia
Uno degli incendi scoppiati a Palermo, fonte foto Facebook – Meteo Palermo e provincia

Gli altri incendi nel Palermitano

I vigili del fuoco sono intervenuti anche per soccorrere tre persone che erano rimaste bloccate nella loro abitazione a causa delle fiamme vicine. Momenti di preoccupazione anche a Gibilrossa, dove le fiamme hanno minacciato alcune case. Si tratta del terzo incendio che si verifica nell’area nel giro di poche settimane.

Un altro rogo è scoppiato anche in contrada Montagnola a Villafrati, dove sono andate a fuoco alcune sterpaglie. Anche si è ritenuto necessario l’impiego di mezzi aerei per limitare i danni.

Altri interventi sono stati effettuati per vegetazione lungo l’autostrada A29 all’altezza dello svincolo di Balestrate; Belmonte Mezzagno e Corleone. A supporto si sono presentati nelle zone colpite i vigili del fuoco di Agrigento e Ragusa. Soltanto nelle ultime ore sono stati 40 gli interventi dei vigili del fuoco a Palermo e provincia.

Troppo caldo, alunni a casa

Le alte temperature stanno tartassando il capoluogo siciliano anche nel corso della giornata odierna. Al Liceo scientifico Benedetto Croce il preside ha ordinato l’uscita anticipata degli alunni dall’istituto a causa del caldo opprimente.

Un provvedimento simile è stato adottato anche da altre scuole a Palermo e provincia. Studenti fuori dalle classi in anticipo anche a Balestrate e Trappeto. Nella località di Capaci, invece, il sindaco ha ordinato addirittura la chiusura delle scuole a seguito dell’allerta diffusa dalla Protezione civile.

Un incendio anche a Catania

Le fiamme si sono sviluppate anche in altre zone della Sicilia. Nel pomeriggio di ieri l’aeroporto Vincenzo Bellini di Catania è stato costretto a dirottare i voli previsti sul capoluogo etneo a causa di un rogo scoppiato in via Passo del Fico, a poca distanza dall’aerostazione e dal MAAS.

Sul posto sono intervenuti due squadre e un’autobotte dei vigili del fuoco, oltre ai volontari della Forestale con un elicottero.

Fiamme nel Messinese

Momenti di paura vissuti anche in provincia di Messina. Un rogo si è sviluppato anche a Sant’Agata di Militello, con diverse squadre di vigili del fuoco e Forestale impegnati per domare le fiamme. Altri incendi sono scoppiati nelle località di Barcellona Pozzo di Gotto, Militello Rosmarino, Brolo e Mistretta.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001