Covid, Musumeci: "Sicilia in zona arancione? La aspettavamo" - QdS

Covid, Musumeci: “Sicilia in zona arancione? La aspettavamo”

Web-al

Covid, Musumeci: “Sicilia in zona arancione? La aspettavamo”

Web-al |
venerdì 21 Gennaio 2022 - 18:17

Il presidente della Regione commenta la decisione del governo di portare la Sicilia in zona arancione: "Ci stiamo battendo con lo Stato per dire basta alla logica dei colori"

“La zona arancione arriverà come arriverà per altre regioni italiane. La aspettavamo da una settimana perchè quello che conta è il numero dei ricoveri nei reparti in terapia intensiva e sub intensiva”. Lo ha detto il presidente della Regione, Nello Musumeci, commentando la decisione del governo di portare la Sicilia in zona arancione. “Mi spiace che il 77% di quei posti letto sia occupato da persone non vaccinate”. “Sta però crescendo il numero dei primi vaccini: segno di gente che si sta convertendo”, ha aggiunto, “se riuscissimo a passare dall’attuale 88% di gente vaccinata anche con una sola dose al 95% credo che avremmo raggiunto un risultato significativo”.

“Logica dei colori è superata”

“Come Regione – ha aggiunto Musumecici stiamo battendo in sede di conferenza con lo Stato per dire basta alla logica dei colori: è superata proprio perchè è assurdo, ad esempio, considerare malato un positivo asintomatico. Bisogna rivedere i parametri: due anni sono sufficienti per consentire un bilancio. Tra qualche giorno saremo in arancione e andiamo avanti con l’impegno e la dedizione di sempre perché speriamo si possano ricredere e vaccinare i no vax. Le prime dosi – ha concluso – intanto stanno crescendo ovunque”.

In zona arancione da lunedì 24 gennaio

 La Sicilia da giorno 24 gennaio sarà zona arancione. Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, alla luce dei dati del monitoraggio settimanale, ha firmato una nuova ordinanza che prevede il passaggio Abruzzo, FVG, Piemonte e Sicilia in arancione. In giallo Puglia e Sardegna.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684