Musumeci: "Sicilia in zona arancione? Spero di no, ma..." - QdS

Musumeci: “Sicilia in zona arancione? Spero di no, ma…”

Web-al

Musumeci: “Sicilia in zona arancione? Spero di no, ma…”

Web-al |
giovedì 20 Gennaio 2022 - 11:50

Il presidente della Regione: "Intanto registro il continuo aumento della quota di vaccinati nell'Isola"

“Sicilia in zona arancione? Mi auguro di no. I dati sono dalla nostra parte ma la situazione può cambiare nello spazio di poche ore”. Lo ha detto il presidente della Regione, Nello Musumeci, a margine della conferenza sui Castelli.
“Continuiamo a essere prudenti ma intanto registro il continuo aumento della quota di vaccinati nella nostra regione”, ha spiegato.

Nessuna crisi di governo

“Non mi risulta che alcuna forza politica ha dichiarato la crisi. C’è stato un voto anomalo in Aula con il voto segreto. Ho certamente alcuni riferimenti perché mi era stato anticipato e quello che ho detto l’ho detto in forza di una certezza”. ha spiegato Musumeci.

“Un voto anomalo mi impone una necessità”, ha continuato il presidente della Regione, “si apre una verifica e non una crisi. Ho detto agli assessori facciamo questa verifica. O sono io non gradito o siete voi non graditi. Nessuna forza politica ha dichiarato la crisi. Oggi riuniamo la giunta”.

Quindi ha aggiunto: “Un rimpasto determina la chiusura di una stagione e l’apertura di una nuova stagione. Ma questo non è un rimpasto. E’ un momento di verifica. Poi magari i partiti riconfermano tutti i loro assessori…”.

Gli assessori

“Gli assessori sono in carica, anzi ‘in carichissima’. – ha affemato – Non potrebbe mai esserci un ente importante come la Regione senza un Governo. Oggi la Giunta si offre al giudizio dei propri partiti, non ho nulla contro la Giunta e contro le forze politiche”.

Per il Quirinale

“Sgarbi penso che stia chiamando gli indecisi. Ma una persona con la mia storia, il mio passato e il mio presente, può essere mai sollecitato dal mio amico Sgarbi per il Quirinale? Io voterò secondo la scelta, spero unanime, che farà il centro destra. Così Musumeci rispondendo alle domande sull’operazione “scoiattolo” portata avanti dal critico d’arte Vittorio Sgarbi a favore della candidatura di Silvio Berlusconi al Quirinale. E poi ha aggiunto di “avere sentito Sgarbi nei giorni scorsi, ma su temi culturali per l’organizzazione di una mostra in Sicilia”.

Ordinanze stretto

Il presidente della Regione siciliana ha espresso “apprezzamento per il governo nazionale per avere tollerato le ordinanze mia e del collega Occhiuto sulle ingiustizie relative al passaggio sullo Stretto”. “Non sono mai stato – ha concluso – generoso con i no vax ma mi sembra una follia mettere in discussione che la Sicilia sia una regione italiana come le altre”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684