Bimbi maltrattati in asilo nido, arrestata maestra di 56 anni - QdS

Bimbi maltrattati in asilo nido, arrestata maestra di 56 anni

redazione

Bimbi maltrattati in asilo nido, arrestata maestra di 56 anni

sabato 15 Giugno 2019 - 17:45
Bimbi maltrattati in asilo nido, arrestata maestra di 56 anni

E' accaduto a Ragusa dove, dopo la denuncia di una madre che aveva raccolto le confidenze della figlia, la maestra è stata filmata mentre prendeva a schiaffi i bimbi che non volevano mangiare

Un’insegnante di 56 anni di un asilo nido di Ragusa, che accoglie bambini da pochi mesi a tre anni, è stata arrestata e posta ai domiciliari dai Carabinieri per maltrattamenti a minorenni.

Sono stati documentati con immagini filmate gli schiaffi ai bambini più piccoli di tre anni che, in un asilo nido, venivamo imboccati con la forza anche quando non volevano mangiare.

Quando i militari si sono recati a casa per notificarle l’arresto le sue prime parole sono state: “Ma io voglio bene ai bambini”.

Le immagini delle telecamere installate dopo la denuncia di una mamma di un bambino, testimoniano invece, secondo i Carabinieri, il contrario.

Sono stati accertati sette episodi nei confronti di tre bambini dell’asilo e, come detto, tutto è partito dalla denuncia di una mamma rivoltasi ai carabinieri di Ragusa Ibla.

A quel punto sono scattate le intercettazioni di tipo tecnico che hanno confermato i sospetti degli inquirenti.

Stamani i militari dell’Arma, insieme al sostituto procuratore della Repubblica Francesco Riccio hanno illustrato i dettagli dell’operazione che ha portato all’arresto della maestra.

La vicenda è stata scoperta perché una dei bambini, una femminuccia, in casa aveva comportamenti strani, inconsueti per lei.

La mamma, preoccupata, l’ha sollecitata a parlare, e la piccola le ha risposto: “la maestra è cattiva”.

La donna l’ha tranquillizzata, ma poi ha presentato una denuncia ai carabinieri di Ragusa per capire cosa accadesse nell’asilo nido frequentato da sua figlia.

Nell’ordinanza di custodia cautelare il Gip di Ragusa come detto fa riferimento a sette episodi: i più gravi tra quelli videoripresi e intercettati.

Nelle immagini si vede la donna strattonare i bambini, mentre li blocca per imboccarli e mentre tira loro degli schiaffi per farli obbedire ai suoi “ordini” che sono gridati.

Le vittime principali, hanno ricostruito i militari dell’Arma, erano tre bambini, ma ad assistere ai maltrattamenti erano tutti i piccoli presenti in classe che, hanno sottolineato gli investigatori, “restavano basiti e attoniti per le grida della maestra e gli schiaffoni agli altri”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684