Calcio a Catania, plebiscito per Pelligra: ecco cosa può dare alla città

Calcio a Catania, plebiscito per Pelligra: ecco cosa può dare alla città

Web-al

Calcio a Catania, plebiscito per Pelligra: ecco cosa può dare alla città

Gianluca Virgillito  |
domenica 19 Giugno 2022 - 12:26

A poche ore dal termine ultimo per candidarsi quale nuova realtà costituente di una nuova realtà calcistica catanese impazzano sul web le reazioni dei tifosi

La città di Catania ha conosciuto ieri alcuni dettagli relativi alle identità delle persone e delle aziende che si sono proposte rispondendo alla manifestazione d’interesse pubblicata dal Comune etneo per la rinascita di un sodalizio calcistico cittadino. Cinque le proposte pervenute all’ente catanese, salutate positivamente dall’amministrazione comunale che si è detta soddisfatta dell’appeal riscontrato a seguito dell’avviso. Si sa ancora molto poco circa l’identità dei soggetti coinvolti e dei contenuti della pec di Antonello Mascali “per conto di imprenditori catanesi, inglesi, coreani e spagnoli”, arrivata al fotofinish.

In città è scattata la Pelligra-mania.

In città tanta curiosità nelle ore immediatamente precedenti al termine delle ore 13:00, con le notizie che trapelavano già e poi confermate successivamente. In particolare ad esaltare la città la candidatura del gruppo Pelligra, colosso australiano che vanta un fatturato miliardario e un patrimonio da capogiro, le cui parole diffuse tramite comunicato stampa hanno letteralmente mandato in estasi i supporters catanesi. Rilancio nell’ambito sportivo, volontà ferma di acquistare Torre del Grifo, attenzione ai dettagli del logo e della denominazione del club sono concetti chiave dell’intervento di ieri di Ross Pelligra, numero uno della Pelligra Group Pty Ltd. Associando i numeri della realtà presentata al Comune di Catania da Dante Scibilia con oltre duecento pagine di relazione alle dichiarazioni relative al progetto rossazzurro, non può che scattare un sorriso ottimistico. Si tratta per ora di un plebiscito di consensi da parte dei tifosi.

Entro fine giugno la decisione del Comune, poi parola alla FIGC

Il Comune della persona del sindaco facente funzioni, Roberto Bonaccorsi, ha annunciato che una decisione nel merito delle proposte ricevute sarà presa entro fine giugno, poi sarà la FIGC a valutare le credenziali del gruppo prescelto e approvare la rinascita del Catania, presumibilmente dalla Serie D, su questo sembrano esserci davvero pochi dubbi. Anche l’assessore allo sport, Sergio Parisi e il primo cittadino attualmente sospeso, Salvo Pogliese, hanno espresso fiducia, promettendo una decisione nell’interesse della città per un immediato rilancio nelle categorie che contano: il calcio resta un importante volano per tutti i settori produttivi cittadini, specie in una realtà appassionata come Catania.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684