Saldi estivi in Sicilia, al via domani: le previsioni del Codacons - QdS

Saldi in Sicilia, al via domani. Codacons: “Percentuali di sconto alte, ma pesano i rincari”

webms

Saldi in Sicilia, al via domani. Codacons: “Percentuali di sconto alte, ma pesano i rincari”

webms |
giovedì 30 Giugno 2022 - 13:13

La Sicilia "inaugura" la stagione dei saldi estivi domani: sicuramente non si tornerà ai livelli pre-Covid e peseranno i rincari, ma ci saranno anche i turisti a contribuire al successo delle vendite.

Domani inizieranno i saldi estivi 2022 in Sicilia. Si tratta di un momento generalmente molto atteso dagli acquirenti, ma quest’anno – tra crisi post-Covid e rincari – le spese potrebbero ancora essere lontane dai livelli del 2019.

Secondo il Codacons – Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori – la spesa media sarà di circa 140 euro a famiglia. Questa stagione di saldi in Sicilia, quindi, partirà “all’insegna dell’incertezza” e con molti dubbi sull’effetto dei recenti rincari.

Saldi estivi in Sicilia, quanto si spenderà? L’opinione del Codacons

Il Codacons prevede una stagione di saldi ancora lontana da quelle pre-Covid, anche se la presenza dei turisti stranieri potrebbe avere un effetto positivo sulle vendite.

A incidere negativamente con ogni probabilità saranno invece il caro-bollette e l’aumento dei costi delle materie prime.

“Le vendite durante il periodo di sconti rimarranno al di sotto dei valori pre-Covid, con una spesa media a famiglia che si attesterà attorno ai 140 euro”, spiega il Codacons.

“Cresce il numero di cittadini intenzionati ad approfittare dei saldi (circa il 50% dei siciliani), ma la situazione economica caratterizzata da forti rincari dell’energia, inflazione alle stelle e carburanti in continua salita influirà sulle scelte dei consumatori, portandoli a una maggiore prudenza negli acquisti e a contenere il budget da dedicare ai saldi”.

Se da un lato c’è l’effetto negativo dei rincari, dall’altro emerge quello più che positivo relativo al ritorno dei turisti dopo 2 anni di stop quasi totale ai viaggi. “Nonostante tutto, il ritorno dei turisti stranieri nelle città siciliane darà un aiuto non indifferente al commercio”.

“Le percentuali di sconto applicate dai commercianti, inoltre, saranno da subito altissime, così da attirare clienti nei negozi. Le vendite, tuttavia, rimarranno al di sotto dei valori pre-Covid e non saranno sufficienti a recuperare il gap con il passato”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684